Amore

Come farlo in piedi: cinque posizioni per renderlo semplice

piedi

Nell’immaginario collettivo, un sinonimo di rapporto sessuale è «andare a letto insieme». Il letto è il luogo più comune in cui farlo, ma non è il solo, anche se probabilmente è uno dei più comodi.

Ma farlo in piedi è divertente, più sbarazzino, aggiunge pepe nella camera da letto delle coppie a lungo termine e si può farlo anche in luoghi non propriamente “idonei” alla passione.

Nonostante possa essere immaginato come scomodo, in piedi può presentare alcuni vantaggi. Tenero o passionale, guardandosi negli occhi o da dietro, ecco le posizioni del kamasutra per fare sesso stando in piedi, ideali per quando il desiderio si accende all’improvviso o per sperimentare nuove gesta erotiche.

Le precauzioni e svantaggi

Gli svantaggi possono essere molti. Innanzi tutto, una coppia potrebbe trovare questa posizione un po’ scomoda, in particolare se c’è una grande differenza di altezza tra i due. La scomodità porta a distrazione e si sa che, in certi momenti, l’attenzione dovrebbe essere rivolti a noi stessi e alla persona che è con noi.

Inoltre ci sono dei rischi, in particolare quello di farsi molto male se non si hanno gli appigli giusti. Per esempio, se lo fate nella doccia, assicuratevi di usare un tappetino di gomma o quegli adesivi che si mettono sul fondo del box: se scivolate potete rompervi qualche osso o rischiare addirittura la vita, in particolare se il box è molto piccolo.

Le 5 posizioni per renderlo semplice

1. Come in un ballo proibito

Una di queste la chiama Dirty Dancing, perché prende spunto da una coreografia del film. Si sta uno davanti all’altra, e la donna tiene un piede a terra, mentre l’altra gamba cinge le natiche del partner. Come per il ballo, è fondamentale avere lo stesso ritmo: si può pensare magari a un sottofondo musicale per sincronizzarsi.

2. Un po’ in aria e un po’ in appoggio

Questa posizione viene chiamata «lo storno». È una posizione per un rapporto sessuale in piedi in cui la penetrazione può avvenire profondamente, poiché l’uomo cinge la donna da dietro, che a sua volta è appoggiata su un piano con le braccia e sospesa con le gambe in aria. Se non si riescono a tenere le gambe in aria, si può ricorrere a uno sgabellino per aiutarsi almeno con un piede fermo su esso (purché lo sgabellino sia stabile).

3. Abbracciati e romantici

Questa è la posizione del koala: è molto romantica, perché lei è avvinghiata a lui con le braccia al collo e le gambe intorno alla sua vita. Richiede però un certo livello di affiatamento o non riesce bene.

4. A passo di tango

Questa posizione assomiglia a una figurazione del tango: il partner vi afferra dalla parte del bacino, mentre restate con le gambe sospese e appoggiate la testa sulla sua spalla. È una di quelle posizioni che però non riesce se c’è troppa differenza d’altezza.

5. L’agguato

Non è un vero e proprio agguato, ma una specie di gioco di ruolo, in cui il partner vi afferra e vi tiene sospese penetrandovi da dietro. La penetrazione è possibile in due sensi, vaginale o anale, come si preferisce. Naturalmente, come sempre, la scelta in questi casi deve essere condivisa e consensuale.

LEGGI ANCHE:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna.

Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno.