Salute

Sei meteoropatica? Ecco come combattere i sintomi

meteoropatica

Spesso non ce ne rendiamo conto, ma anche il tempo influisce sulla nostra Salute. Quante volte quando c’è il sole ci si sente energici e vitali, invece, quando il cielo è cupo e sta per arrivare la pioggia ci si sente spossati e privi di ogni entusiasmo?
Ecco, tutto ciò è in tutto e per tutto un campo di studio con proprie tecniche e parametri, e viene definita come Biometereologia, che indaga le relazioni tra condizioni atmosferiche e l’influsso che queste hanno sulle persone.

Ma dove nasce questa pratica?

Il padre della Metereopatia è Ippocrate di Cos (o Kos) medico e geografico dell’antica Grecia, considerando anche il padre della Medicina. La metereopatia segna una serie di disturbi che coinvolgono il soggetto sia fisici che psichici che si verificano in determinate condizioni e variazioni degli agenti atmosferici o dei cambi di stagione.
In metereopatia possiamo distinguere, di forme primarie che colpiscono i soggetti sani e forme secondarie che colpiscono soggetti che hanno già una patologia che è aggravata da una certa determinata condizione atmosferica.
Le patologie acuite dai cambi atmosferici sono:

La fibromalgia, che è un dolore nei muscoli che si amplifica con i climi freddi e umidi;
• L’artrite reumatoide che è un’infiammazione delle articolazioni che si amplifica con gli sbalzi di temperatura atmosferici;
• Emicraniamal di denti, mal di schiena, o dolori in corrispondenza di cicatrici.

Robert Jamison professore della Harvard Medical School ha condotto una studio che ha rilevato che «esiste un legame diretto tra i cambiamenti climatici e i dolori articolari di cui soffrono alcune persone, basato su motivazioni biologiche. Quando la pressione barometrica cala, arriva il mal di tempo, e questo calo influisce sulla pressione sanguigna che eserciterebbe una forza inusuale sulle articolazioni».

Come controllare questi effetti che il cambiamento climatico ci riserba?

Basta seguire semplici regole:

1. Evitare sostanze eccitanti come caffè, alcool, ecc.
2. Dormire sufficientemente, ma non in maniera esagerata;
3. Avere l’abitudine di prendere un multivitaminico;
4. Cercare di allontanare lo stress;
5. Non stare in luoghi molti scuri, e preferire luoghi aperti;
6. Evitare antistaminici e decongestionanti.

Leggi anche