Salute

Ecco quali sono le quantità giornaliere da consumare di pane, pasta e dolci

Qual è la quantità giusta di carboidrati e dolci da mangiare ogni giorno? Chi vuole essere attento alla linea o chi non vuole esagerare troppo, si pone quotidianamente questa domanda. Un’indagine effettuata nel 2019 dice che 9 italiani su 10 mangiano sono consumatori abituali di pasta e che allo stesso tempo, il nostro paese è uno dei primi produttori al mondo di pasta.

Questo stesso studio evidenzia, poi, l’emergere sempre più di nuove abitudine alimentari, con la scelta dell’integrale, pranzi e cene con dosi più ridotte. Con questi cambiamenti, ci si chiede ancor di più: quali sono le quantità giuste per quelli che sono alimenti della tipica dieta italiana?

Quali regole seguire per una buona alimentazione?

La risposta alla domanda non è semplice, almeno non è univoca. La prima cosa che c’è da sapere è che ci deve essere sempre equilibrio tra i cibi che assumiamo nel nostro organismo, senza dover mai abusare di uno soltanto. L’alimentazione dev’essere sempre molto varia, integrando alimenti sani, nutritivi ed energici: verdure, frutta, legumi e cereali. Non dimenticate i latticini e i cibi proteici come carne, pesce e uova. Pochi sono i dolci da dover consumare. Se non si vuole ingrassare, quindi, bisogna mantenere un’alimentazione varia, senza esagerare con le quantità di grassi e carboidrati come pane, pasta e pizza.

Ciò non significa che carboidrati e dolci debbano essere eliminarli del tutto. E’ necessario che se ne assuma una dose non eccessiva. Accompagnare un piano alimentare del genere con dell’attività fisica regolare può solo esservi d’aiuto. Inoltre, non sottovalutate l’importanza del dormire bene di notte.

E’ bene sottolineare a riguardo, che questo discorso sia generalizzato fino ad un certo punto perché, più nello specifico, ognuno ha tendenze soggettive: un metabolismo più lento o veloce, diverso accumulo di grassi, diversa tendenza a bruciare calorie. Inoltre, è di vitale importanza che non si crei una condizione di ansia e frustrazione legata all’eccessiva attenzione dell’alimentazione. Una tendenza all’ossessione può solo provocare danni alla salute.

Consigli per una dieta equilibrata

1. La pasta si può mangiare, anche ogni giorno, ma con dosi non superiori a 60-70 g.
2. Magari, alternate la pasta con un piatto di riso con porzioni sempre minime come quelle della pasta.
3. Accompagnate il primo piatto con una porzione di verdura.
4. E’ giusto mangiare il pane per accompagnare verdure, formaggio e secondi di carne o pesce, ma è da mangiare senza esagerare (1 panino, 1 panino e mezzo al giorno).

Leggi anche:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno.