Casa

Come conservare in modo corretto i cibi nel frigorifero

Ci siamo più o meno tutti abituati a utilizzare il frigorifero secondo le istruzioni allegate per conservare i cibi. Quello che spesso ignoriamo però è che alcuni dettagli possono fare la differenza sulla conservazione.

Spesso conserviamo in frigorifero gli alimenti senza sapere bene se abbiamo riposto quel determinato prodotto nel posto giusto. Sapete, ad esempio, che la carne deve essere riposta nel ripiano più freddo e che i formaggi devono essere protetti con un foglio di carta da frigorifero?

Come sistemare gli alimenti nel frigorifero

Per conservare al meglio aroma, sostanze e freschezza di tutti i cibi da riporre in frigo, innanzitutto è bene avvolgerli in fogli di alluminio o pellicola, o, in alternativa, disporli in appositi contenitori per alimenti, dotati di coperchio.

Ecco allora alcuni pratici consigli su come conservare al meglio gli alimenti in frigorifero:

  • CARNE

Deve essere collocata nel ripiano al di sopra del cassetto delle verdure. Prima di riporre la carne in frigorifero, richiudetela in sacchetti per alimenti e ricordate che la carne bovina di grosso taglio dura circa 2-3 giorni mentre se macinata va consumata entro le 24 ore. Se poi volete congelarla, cercate di non tenerla in freezer per un periodo superiore ai sei mesi.

  •  AFFETTATI

Gli affettati devono essere conservati avvolti nell’apposita pellicola fornita dal negoziante.

  • FORMAGGI E LATTICINI

I formaggi devono essere protetti con un foglio di carta da frigorifero o conservati in vaschette di plastica o vetro a chiusura ermetica e riposti nella zona medio-fredda in alto. Latte, yogurt e formaggi freschi, una volta aperti devono essere consumati entro 2-3 giorni.

  • SALUMI

I salumi devono essere lasciati nella carta per alimenti in cui li ha avvolti il negoziante presso il quale li avete acquistati e devono essere collocati nella stessa zona dei formaggi.

  • UOVA

Le uova in genere si mantengono fino a un mese e devono essere collocate nel portauova presente nello sportello del frigorifero.

  • FRUTTA E VERDURA

Frutta e verdura si conservano invece negli appositi cassetti in fondo al frigorifero: è preferibile collocare il tutto in appositi sacchetti di carta.

  • PRODOTTI IN SCATOLA

Una volta aperta la confezione, riponete gli alimenti in un contenitore per alimenti.

  • PESCE

Dopo averlo pulito, riponete il pesce in appositi sacchetti prima di conservarlo in frigo e consumatelo entro un giorno. In alternativa potete congelarlo.

Separiamo bene crudo e cotto

Ed ecco infine alcuni semplici consigli utili da non trascurare:

Il cibo crudo deve essere sempre separato da quello cotto, né si deve usare lo stesso tagliere per la preparazione di entrambi. Gli alimenti crudi, soprattutto carne, pollame e pesce, insieme al liquido che sgocciolano, potrebbero contenere sostanze pericolose. I batteri presenti potrebbero trasmettersi al cibo già cotto dando vita alla cosiddetta cross-contaminazione.

Latte, riso e latticini sono in grado di assorbire gli odori: chiudete bene la confezione quando li riponete in frigorifero.

All’interno del frigorifero, è bene disporre i crudi nei ripiani inferiori rispetto agli alimenti già cucinati e pronti al consumo. Ogni zona del frigo infatti ha una temperatura diversa: il punto più freddo è la mensola più bassa, subito al di sopra del cassetto per le verdure (circa 2 °C), mentre la parte meno fredda è lo sportello. Tenerne conto quando si posiziona il cibo (le uova per esempio andrebbero riposte all’interno del frigo e non sulla porta, perché troppo esposte a sbalzi di temperatura).

Infine conservare gli alimenti in contenitori con coperchio, per evitare il contatto tra alimenti crudi e preparati, che andrebbero serviti anche in piatti diversi.

Leggi anche

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno.