Amore Psicologia

Come riconoscere una relazione tossica in amore

relazione tossica

Molte coppie, senza accorgersene, vivono una relazione tossica con il loro partner. Capire i segnali può salvarci da situazioni spiacevoli e migliorare notevolmente la qualità della nostra vita.

Infatti, anche senza alcuna intenzione, possiamo essere il partner tossico della coppia, oppure essere vittime di persone tossiche che ci feriscono emotivamente e psicologicamente.

Una relazione diventa tossica quando, all’interno della coppia, uno dei partner diventa una persona soffocante tanto da impedire all’altro di crescere o essere semplicemente se stesso, reprimendo con i suoi comportamenti la personalità dell’altro. Chi ha una persona tossica accanto nota come tutte le proprie energie siano assorbite da quest’ultima.

Esistono alcuni segnali,  più o meno evidenti, che sono il sintomo di un relazione tossica:

Incolpare il partner

In una relazione, la persona tossica tende a far sentire in colpa il partner per tutto ciò che accade a lui stesso e a chi gli sta a fianco, incolpandolo di qualunque cosa. Questo atteggiamento provoca nel partner sano della coppia malessere e disagio.

Frenare la crescita personale

Impedire al proprio partner di sviluppare le sue passioni è chiaramente il sintomo della “tossicità” della persona. Incoraggiare i sogni, i desideri e i progetti del partner (lavoro, studio, hobby…) è un atto di amore salutare per la vita di coppia, al contrario di distruggere, deviare o impedire ogni interesse.

Criticare le opinioni

Lo scambio di opinioni e il confronto di idee, anche diverse, è un momento di crescita e arricchimento per la coppia. Impedire al partner di esprimere le proprie opinioni provocano malessere e paura nella parte sana della coppia, oltre a indicare che sei un partner tossico.

Controllare le spese

Un sintomo che emerge soprattutto quando si convive è quello del controllo delle spese del partner. Consigliare va bene, ma gestire i guadagni altrui e spendere i soldi solo dopo il consenso è il segno di un partner tossico. Gestire le spese e i risparmi insieme per far “quadrare i conti” è indice di una coppia sana.

Controllare le cose personali

Altro segnale di una relazione tossica è il controllo ossessivo di smartphone, computer, social, auto e armadio del partner. Controllare non cambierà nulla, ma è un segno di poca fiducia nei confronti del partner sano della coppia.

Non riconoscere i successi

Simbolo della presenza di un partner tossico nella coppia è la mancanza di partecipazione e incoraggiamento ai successi del proprio partner. Le persone negative tendono a pensare che chi gli sta accanto non sia mai bravo e che non si meriti dei complimenti. Invece, una coppia sana gioisce dei traguardi e dei successi raggiunti.

Punire il partner

Punire, urlare e rimproverare non è mai stato costruttivo nelle relazioni di coppia. Anzi, esprimere le proprie frustrazioni è un momento di crescita e arricchimento per la coppia.

Una relazione sana ci rende felici e sereni… non il contrario.