Salute

Quando indossare i guanti per Coronavirus

guanti

L’uso dei guanti non è sempre indicato per il contrasto al nuovo coronavirus, soprattutto quando vi è il rischio di subire pericolose contaminazioni o di essere spinti a comportamenti poco ragionevoli per un falso senso di protezione.

Sono certamente utili in ambito ospedaliero, per chi assiste un malato e quindi deve limitare il contatto con espettorato o fluidi corporei o, ancora, per chi lavora su superfici contaminate. Lo sono meno nella vita di tutti i giorni, per interazioni limitate nel tempo o quando si ha la possibilità di igienizzare frequentemente le mani. Ad esempio, alcuni esperti non consigliano l’uso di guanti quando ci si reca a fare la spesa. Per quale ragione?

Innanzitutto, bisogna considerare come la via d’ingresso del coronavirus nell’organismo sia rappresentata dal naso, dalla bocca e dagli occhi. La pelle è una barriera efficace per il virus, quindi non può avvenire un contagio tramite la cute delle mani. Avviene invece portando queste ultime al volto. Aggiungere un ulteriore barriera, rappresentata proprio dal guanto, non riduce sensibilmente il rischio di contagio. Anzi, potrebbe aumentarlo per un senso di falsa protezione: toccando superfici contaminate al supermercato, e non procedendo a igienizzazione come si farebbe normalmente per le mani nude, si rischia di trasportare il virus altrove. Sul volante dell’auto quando si torna a casa dagli acquisti, sullo schermo del cellulare, sul volto se inavvertitamente ci si tocca o ci si graffia.

In questi casi, evitare l’uso dei guanti aiuta a ricordarsi di lavarsi frequentemente le mani, anche con gel a base d’alcol quando ci si trova fuori casa, e se per sbaglio ci si sfiora il volto si avrà la relativa certezza di aver già eliminato il virus grazie all’azione del sapone o dello stesso alcol.

Come indossare i guanti

Chi avesse la necessità di indossare guanti monouso dovrebbe conoscere anche le regole per indossarli e toglierli correttamente, allo scopo di evitare contaminazioni non volute. Per calzare i guanti, è necessario:

  • lavarsi accuratamente le mani prima dell’operazione, affinché non vi siano contaminazioni mentre si maneggiano i guanti;
  • indossare i guanti toccandoli sempre sulla superficie interna, così da non contaminare quella esterna;
  • massaggiare sulle mani coperte il gel igienizzante per qualche istante e ripetere l’operazione più volte durante la giornata, per eliminare eventuali germi dai guanti stessi.

Per rimuoverli è invece necessario:

  • Ricorrere al gel igienizzante per disinfettare la superficie esterna dei guanti indossati;
  • Sfilare il primo guanto con l’altra mano coperta, partendo dalle dita e toccando unicamente la porzione esterna;
  • Sfilare il secondo quando sollevando con un dito l’interno del bordino sul polso, affinché la mano scoperta non entri in contatto con la superficie esterna dello strumento;
  • Lavare accuratamente le mani con una soluzione alcolica o acqua e sapone.

I guanti non andranno gettati per terra né abbandonati in casa, ma subito riposti nella raccolta indifferenziata.

Leggi anche

Fonte: Greensyle