Salute

Mascherine antivirus fai da te: ecco come fare

mascherina

Trovare mascherine protettive in supermercati e farmacie è diventato sempre più difficile, nonostante siano di grande importanza in questo periodo. Prendersi cura della propria salute, coprendo naso e bocca, è quindi fondamentale per proteggersi dai virus. Non perdetevi d’animo però, abbiamo trovato noi la soluzione per rimediare a questo problema. Realizzando le mascherine protettive fai da te con un procedimento semplice e veloce, il risultato sarà molto funzionale.

Come fare mascherine antivirus in tessuto

Queste mascherine protettive sono realizzate con della stoffa. Per questo motivo il grande vantaggio è che possono essere sterilizzate nuovamente lavandole in lavatrice e passandole con il ferro da stiro a vapore. In questo modo, basterà realizzarle per tutta la vostra famiglia e indossarle ogni volta che ce ne sarà bisogno.

Creare mascherine fai da te è sicuramente una scelta ecologica ma anche funzionale realizzabile in pochi minuti e con pochi passaggi.

Procedimento mascherine fai da te

Vi occorrerà, innanzitutto, tagliare la vostra stoffa, preferibilmente cotone, in due pezzi di tessuto di 19×20 cm. Utilizzare un doppio strato di tessuto sarà sicuramente utile per avere un grado di protezione maggiore per il vostro viso.

Preparate poi due elastici, piatti o tubolari, di 22 cm.

Prendete uno dei pezzi di tessuto e sul rovescio dei due lati di 20 cm segnate con una matita alle due estremità 1,5 cm. Posizionate uno degli elastici facendo in modo che le estremità dell’elastico vadano posizionati sul segno a matita e facendo in modo che l’elastico sia rivolto verso l’interno. Bloccate le estremità posizionate con una molletta. Fate questo con entrambi gli elastici per entrambi i lati da 20 cm. Lasciare il centimetro e mezzo sarà necessario per la cucitura.

Sovrapponete il secondo pezzo di stoffa, sempre a rovescio, bloccandolo con le mollette già posizionate in precedenza facendo attenzione a non spostare gli elastici. Dopodiché bloccate anche il resto della stoffa aiutandovi sempre con delle mollette.

Procedete con il cucire i lati della stoffa, cucendo per bene gli elastici al tessuto. Nei due lati da 20 cm fate attenzione a lasciare circa 5-6 centimetri centrali liberi, quindi non cuciti.

Una volta cucito il perimetro potrete rigirare in dritto i due pezzi di stoffa aiutandovi con le due parti che non avete cucito. Procedete alla stiratura del tessuto.

Successivamente prendete i due lati su cui sono cuciti gli elastici e fermate con degli spilli queste misure: 3 cm, 3 cm, 1,5 cm, 3 cm, 1,5 cm, 3 cm. Dal primo spillo messo a 3 cm fate seguire quello posizionato a 1,5 cm e così via.

Facendo questo su entrambi i lati gli spilli combaceranno e potrete determinare la linea della piegatura in questo modo:
– il secondo spillo ripiegato sul primo (fermate il punto con un spillo ed eliminate il primo)
– il quarto spillo ripiegato subito sotto al punto precedentemente fissato (quindi sul terzo spillo) e fermate sempre il punto
– l’ultimo spillo ripiegato sul precedente

In questo modo otterrete la mascherina quasi del tutto completa: basterà cucire il perimetro per completarla definitivamente.