Ricette

Come fare le Chiacchiere di Carnevale. La ricetta

chiacchiere

Le chiacchiere sono croccanti e delicate sfoglie fritte tipiche del periodo di Carnevale. Sono un dolce molto friabile, ottenuto tirando sottilmente un semplice impasto successivamente fritto e cosparso di zucchero a velo per il tocco finale. La loro forma rettangolare, con due tagli netti centrali, rende le chiacchiere inconfondibili e attira immediatamente da tempo immemore la golosità di grandi e piccini.

Ogni morso alle chiacchiere è una magia: è subito Carnevale! Hanno un’antichissima tradizione, inizialmente questi dolci erano fritti nel grasso di maiale e nell’antica Roma venivano preparati proprio durante il periodo di Carnevale; questi dolci venivano prodotti in gran quantità poiché dovevano durare per tutto il periodo della Quaresima.

Altre ricette per il menù di Carnevale

 

Chiacchiere di Carnevale

  Tempo totale: 1 ora e 20 minuti

 Preparazione: 60 minuti

 Cottura: 20 minuti

   Dose per: 40 porzioni circa

   Costo € €

 Difficoltà🍴 🍴 🍴

 

Ingredienti

  • 500 g farina 00
  • 70 g zucchero
  • 50 g burro a temperatura ambiente
  • 30 g grappa
  • 3 Uova medie
  • 6 g lievito in polvere per dolci
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 tuorlo
  • un pizzico sale fino
  • olio di semi di arachide q.b.
  • Zucchero a velo q.b

Come fare le Chiacchiere di Carnevale

Setacciare la farina assieme al lievito. Aggiungete lo zucchero, il sale, le uova sbattute in precedenza e la grappa. Lavorate fino ad amalgamare bene gli ingredienti.

Unire i semi della bacca di vaniglia e il burro, quindi continuate ad impastare per 15 minuti fino ad ottenere un composto omogeneo: dovrà risultare sostenuto ma abbastanza malleabile. Se necessario si può aggiungere 5/10 gr di acqua.

Trasferire l’impasto su un piano da lavoro, e maneggialo rapidamente per dargli una forma sferica.

Avvolgi il panetto con la pellicola trasparente e lascialo riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti.

Trascorso questo tempo, dividi la pasta in porzioni da 150 g circa e iniziai a lavorare ognuna singolarmente.

Appiattire leggermente una prima porzione con il palmo della mano, infarinala e stendila fino a raggiungere i 2 mm circa.

Lascia riposare qualche minuto la sfoglia e nel frattempo portate l’olio alla temperatura di 150-160°, per ottenere delle chiacchiere friabili, l’olio della frittura non deve superare i 170-180°.

Con una rotella a taglio smerlato sagoma dei rettangoli e pratica su ognuno due tagli centrali, paralleli al lato lungo.

Non appena l’olio ha raggiunto la giusta temperatura immergi 2-3 rettangoli di sfoglia e falli cuocere rigirandoli su ambo i lati fino a che non raggiungono la doratura.

Scola le sfoglie su carta assorbente e, una volta fredde, servile con abbondante zucchero a velo setacciato.

Consuma le chiacchiere appena pronte ma se vuoi puoi  conservarle per 2-3 giorni in un sacchetto di carta.

Molti amano aggiungere all’impasto la scorza di limone grattugiata, inoltre vengono poi date forme diverse dalle classiche: romboidale, quadrata, la striscia annodata, o altre forme particolari. Generalmente si usa cospargere questi dolci con dello zucchero al velo oppure con dello zucchero semolato, più recentemente si trovano in commercio anche con delle variegature di cioccolato in superficie.

Per altre idee gustose, sfoglia l’archivio delle nostre ricette