News

Lettera di Papa Francesco ad Alex Zanardi: Sei di esempio per riuscire a ripartire

Ecco l’incipit della lettera che Papa Francesco ha indirizzato ad Alex Zanardi, pubblicata oggi dalla Gazzetta dello Sport: «Carissimo Alessandro, la sua storia è un esempio di come riuscire a ripartire dopo uno stop improvviso. Attraverso lo sport hai insegnato a vivere la vita da protagonisti, facendo della disabilità una lezione di umanità».

Esempio per riuscire a ripartire

Un messaggio scritto dalla mano e dal cuore del pontefice per il campione che sta lottando tra la vita e la morte, dal 19 giugno scorso, dopo il tragico incidente in handbike nel quale il campione paraolimpico si è schiantato contro un camion proveniente dalla corsia opposta.

«Prego per te… Grazie per aver dato forza a chi l’aveva perduta… In questo momento tanto doloroso le sono vicino, prego per lei e per la sua famiglia. Che il Signore La benedica e la Madonna la custodisca».

Don Marco Pozza, cappellano del carcere di Padova, giornalista e conduttore televisivo, è il tramite del messaggio; lui che con Zanardi corse le maratone di New York, Venezia e Padova diventandone amico.

«Alex piace a Francesco perché è molto vicino al senso del suo pontificato, perché ha trasformato la disabilità in una grande lezione di umanità – spiega Pozza alla Gazzetta dello Sport -. E il Papa cerca sempre di restituire autostima a chi è in difficoltà, a chi si sente ai margini. Perché il vero disabile è chi non ha stima di sé».

Continua l’asta benefica

Intanto, prosegue l’asta di solidarietà We Run Togetherper il personale degli ospedali di Bergamo e Brescia messi a dura prova dall’emergenza coronavirus. Oggi entra nel vivo il terzo «lotto» (atleti e squadre si alternano ogni 10 giorni fino all’8 agosto) con un altro dono personale del Papa: dopo la bicicletta di Peter Sagan, va all’asta la maglia che gli Harlem Globetrottersgli hanno regalato per nominarlo «onorario» del loro team.

Alex Zanardi è stato proprio tra i primi ad aderire all’asta benefica promossa e sostenuta proprio da Bergoglio,  con il dono del body indossato per vincere nel 2016 le Paralimpiadi di Rio de Janeiro. «È nello stile di Alex Zanardi, e di Papa Francesco, che l’asta sta non solo raccogliendo fondi per ringraziare gli infermieri lombardi, ma anche testimoniando il vero volto dello sport, tra solidarietà e inclusione», sottolineano dal Vaticano.

Fonte: Credora.it

LEGGI ANCHE:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno.

Mi dispiace!