Gossip

Barbara D’Urso parla del figlio. Disperata racconta la voglia di rivederlo

barbara

Barbara d’Urso, in diretta a Pomeriggio 5, parla del figlio e del desiderio di rivederlo al più presto.

È una mamma attenta e premurosa Barbara d’Urso, una mamma che ha sempre messo i suoi figli e la loro privacy al primo posto, tanto che non ama nemmeno parlarne in televisione, per rispetto nei loro confronti e di un patto che hanno siglato tempo fa. D’altra parte con una mamma celebre come lei non è facile gestire la riservatezza e la propria vita privata, soprattutto quando si è scelto di stare lontani dai riflettori.

Ma a Pomeriggio 5, durante il collegamento con il sindaco di Bari, discutendo delle nuove regole e delle nuove norme in vigore a partire da lunedì 4 maggio con l’inizio della ormai celeberrima e attesissima Fase 2 di questa emergenza sanitaria e sociale dovuta al Coronavirus, Barbara d’Urso ha palesato un suo fortissimo desiderio: dopo due mesi di lontananza, poter andare finalmente a trovare suo figlio. La D’Urso è davvero un cuore di mamma oltre che conduttrice col cuore!

Barbara D’Urso disperata: niente abbracci

L’incontro con suo figlio, quello che abita in Italia, sottolinea la conduttrice, avverrà  naturalmente nella più assoluta sicurezza per entrambi, quindi verrà  rispettata la distanza di sicurezza di almeno un metro e sarà  sempre indossata la mascherina. Anche se saranno in casa.

Certo, come ha sottolineato la stessa Barbara, dire a una mamma che non può abbracciare suo figlio che non vede da due mesi è davvero dura, e ci sarà anche chi certamente inviterà a non rispettare le regole una volta chiusi in casa, lontano da sguardi indiscreti. Come ci sarà chi queste regole non le rispetterà volontariamente.

Ma questo, sostiene la Carmelita nazionale, è sbagliatissimo. Perché in ballo non c’è solo una infrazione delle regole, ma c’è la salute, che è il bene più prezioso che dobbiamo assolutamente preservare. E per una mamma tutelare la salute dei propri ragazzi è una assoluta priorità.

Barbara, dunque, promette che sarà un esempio per tutti. Certo, sarà difficile e doloroso, ma quando sarà possibile – e lei spera sia al più presto – andrà a trovare suo figlio, ma gli rimarrà distante almeno 1,5 m, terrà sempre su la mascherina e non lo abbraccerà.

“Io sono per il rispetto assoluto delle regole“, sottolinea più volte la conduttrice di Pomeriggio 5 e che questa sera torna puntuale alle 21.25 su Canale 5 con il suo programma della domenica sera Live non è la d’Urso.

La conosciamo tutti come una vera e propria macchina da guerra televisiva: un personaggio che svolge il suo lavoro in modo esemplare, dedicando anima e cuore a un progetto in cui crede, che piaccia o no.

Barbara d’Urso preoccupata per il figlio

E così le parole di ieri sera hanno colto tutti un po’ di sorpresa: durante la diretta di Live non è la d’urso, Barbara ha lanciato un flash moob per ringraziare tutti, sia gli italiani che resistono e seguono le regole del decreto, sia tutto il personale ospedaliero, dai medici agli infermieri, impegnati notte e giorno in una vera e propria guerra per salvare vite umane

E proprio dopo un flashmob, Barbara d’Urso ha detto:

“Ho una persona molto vicina che lavora in ospedale. Gli ho chiesto se avesse sentito i flashmob che sono stati organizzati in queste ore ma mi ha detto che è impegnato in ospedale a operare”.

In molti si sono chiesti chi fosse questa persona e, andando ad ascoltare un’intervista della d’Urso di qualche settimana fa, la conduttrice svelava a Silvia Toffanin che il suo primo figlio lavorava in ospedale:

“Sui miei figli sai che ho un accordo. Uno di questi comunque lavora in ospedale: sono tranquilla”.

Barbara ha sempre protetto la sua famiglia e, in particolar modo, i suoi figli: lontano dai riflettori e impegnati in vite professionali diverse, i suoi ragazzi sono nati nel 1986, Giammauro impegnato in ospedale, e Emanuele classe 1988, fotografo professionista che vive tra Milano e Roma.

Fonte: Solodonna

Continua a leggere: