Amore Attualità

Viaggio Low Cost Atene, tre giorni perfetti

atene

Per aiutarvi a vedere il meglio che la città ha da offrire, ecco un pratico itinerario di tre giorni per vacanze ad Atene che siano davvero indimenticabili.

1° Giorno

Per orientarvi, fate una passeggiata nel centro cittadino partendo dalla celebre Acropoli, dove il Partenone, tra i monumenti di Grecia e Atene più celebri, sorveglia la città dall’alto, poi proseguite fino all’Agorà Romana: a quell’epoca la zona ospitava il mercato cittadino, che occupava una superficie maggiore rispetto a quella visibile. Dall’esterno si può vedere buona parte del sito, ma vi consigliamo di entrare per osservare da vicino la ben conservata Porta di Atena Archegetis, il propileo (ingresso) del mercato, la moschea ottomana e l’ingegnosa e bellissima Torre dei Venti. Non perdete anche l’Antica Agorà, che a partire dal VI secolo a.C. fu il fulcro commerciale, politico e sociale di Atene: qui Socrate espose i principi della sua filosofia e san Paolo predicò il Vangelo.

Pranzate con un souvlaki (il fast food locale) nel leggendario Thanasis, ideale per osservare il viavai dei passanti e per il kebab con pita, pomodori grigliati e cipolle. Infine guardate le vetrine in Adrianou a Plaka.

2° Giorno

Dirigetevi a sud attraversando i giardini del Museo Bizantino e Cristiano, che comprendono antiche rovine, tra cui un tratto dell’acquedotto di Pisistrato, e proseguite fino all’antico Stadio Panatenaico (un antico stadio costruito nel IV secolo a.C. e restaurato per le prime Olimpiadi moderne del 1896) poi verso il Tempio di Zeus Olimpio, il tempio più vasto di tutta la Grecia e con ogni probabilità uno dei progetti più lunghi della storia, essendo stato iniziato nel VI secolo a.C. e terminato nel 131 d.C.. Senz’altro si tratta di uno dei punti da vedere nei viaggi ad Atene, iconico e magico. Terminate il tour e l’Arco di Adriano, eretto nel 132 d.C., per segnare il confine tra i nuovi monumenti fatti costruire dall’imperatore e la città antica.

Cenate a Pangrati al Mavro Provato, oppure andate a Monastiraki, dove il Mana’s Kouzina, un locale specializzato in mayirefta, piatti della cucina casalinga greca cotti a fuoco lento, situato nei pressi di bar come il Six d.o.g.s. e il Noel. Se preferite fare uno spuntino, ad Athinaidos troverete diversi locali.

3° Giorno

Ad Atene tra i luoghi da visitare c’è senz’altro il Museo Archeologico Nazionale, che espone la collezione di antichità greche più prestigiosa del mondo. Nel suo vastissimo palazzo ottocentesco in stile neoclassico è possibile ammirare sala dopo sala oltre 10.000 sculture, ceramiche, gioielli, affreschi e altri reperti, ai quali non riuscirete a rendere piena giustizia nel corso di una sola visita. In ogni caso, rimarrete sicuramente estasiati da ogni oggetto sul quale poserete gli occhi.

Raggiungete poi a piedi o in autobus il Mercato Centrale di Atene, tappa obbligata per i buongustai. La storica Varvakios Agora ospita il mercato della carne e quello ittico, pieni zeppi di pesci dagli occhi brillanti e di carcasse di agnello. I suoi venditori sono noti per ignorare le direttive igieniche europee e usare ancora oggi i massicci ripiani di legno. Andate al mattino o a tarda sera, visto che ci sono tavernai sempre aperte.

Fonte: LonelyPlanet