Viaggi

Coronavirus: Quando torneremo a viaggiare?

polaroid

Oggi siamo nel bel mezzo della pandemia mondiale e sappiamo tutti in che condizioni siamo, tutti i paesi stanno limitando la libertà personale per contenere il contagio, molti chiudono le frontiere. Il decreto dice #iorestoacasa quindi noi tutti Quando torneremo a viaggiare?

Se il virus, come dicono alcuni esperti (non tutti), si depotenzierà, allora il ritorno alla normalità sarà più rapido. Non lo possiamo sapere, ma se accadesse sarebbe un grosso aiuto del destino. Il tempo gioca dalla nostra parte anche per quando riguarda le cure e i vaccini.

Se questo è il quadro generale, quando si potrà tornare a viaggiare?

Aprile salta. Saremo probabilmente nel pieno della lotta. Il divieto di viaggio tra Europa e Stati Uniti dovrebbe finire a metà aprile, ma probabilmente verrà prorogato ancora. Aprile salta e ci siamo. Maggio è l’ipotesi migliore che abbiamo. Se per maggio togliessero tutte le restrizioni al viaggio, vorrebbe dire che saremmo stati davvero bravi, tutti assieme, a limitare il virus.  Le quarantene e il distanziamento sociale avranno funzionato alla grande, e il coronavirus si è depotenziato. Però è un’ipotesi rosea, francamente poco probabile, e a naso mi sentirei di dire che maggio salta comunque, almeno la prima metà.

Giugno (tra più di due mesi) è il mese su cui puntare per un lento ritorno alla normalità, nel senso che magari nessun paese sarà più in quarantena, e saranno azzerate le restrizioni di viaggio. Sicuramente cambieranno i protocolli di volo, bisognerà misurare la febbre prima dell’imbarco, cose così, ma teoricamente se vorrai prendere un aereo e farti una vacanza, potrai farlo. Ora però viene la parte più importante.  Ce la sentiremo di viaggiare? Una parte sostanziosa non avrà i soldi per farlo, perché la crisi economia è stata forte, mentre un’altra parte sarà terrorizzata, per paura del contagio.  È prevedibile quindi che all’inizio si viaggerà solo per affari, poi mese dopo mese, anche per turismo. Quanto tempo ci vorrà? La sensazione è questa: agosto e settembre (mesi classici per il turismo) torneremo a viaggiare. Magari non viaggi troppo impegnativi e dispendiosi, magari vicino casa, o magari a New York visto che i prezzi saranno i più bassi di sempre. La gente non rinuncerà ad andare al mare o verso mete vicine, ed è improbabile ci sia la quarantena, così come anche le restrizioni di volo.  Io scommetto su agosto. Voi datemi il vostro parere.

Per scoprire vacanze e viaggi low cost leggi QUI 
Mi dispiace!