Nonna Licia: l'influencer di 89 anni conquista il web

Nonna Licia: l'influencer di 89 anni conquista il web

Oggi giorno fare l’influencer è diventata l’aspirazione di ogni giovane donna. Ma sicuramente non è affatto vero che per diventarlo bisogna mostrare un fisico mozzafiato e “sodo” infatti, la dimostrazione ce la danno le senior fashion blogger.

Le passerelle sono piene di modelle over 70, oramai il mondo della moda, delle pubblicità e delle Instagram stories ha subito il fascino delle donne nonne. Donne che hanno il fascino della saggezza, hanno carisma da vendere e storie da raccontare ed insegnare. Un esempio su tutte è Nonna Licia, che a 89 anni è diventata un’influencer molto seguita.

Da nonna a tempo pieno a influencer

Licia Fertz, istriana, trasferita a Viterbo, è diventata una fotomodella grazie al nipote. Emanuele Usai, esperto di digital marketing, per risollevare il morale della nonna ha pensato bene di aprirle un profilo Instagram. Nonna Licia era molto triste per il lutto subito, con la perdita del marito stava cadendo in uno stato di depressione difficile da superare.

View this post on Instagram

🇬🇧 Being a model for the first time at 89 is not so bad. When the sweet @celina_glass_art art asked me to pose for her brand, I thought it was a joke. She wrote to me on Instagram and as I couldn’t go to Poland, she came here last week with the super photographer @hektor_werios . I don’t know if they realise what they have done but it’s extraordinary. They proved to me that in life nothing is impossible, even if you are almost 90. All you need to do is be positive and open to the world. This Instagram is not so bad, if you learn how to avoid the exhibitionists and wannabe play boys: it’s a great place to connect with extraordinary human beings. Any advice for cool people to follow? 🇮🇹 Diventare modella a 89 anni non è così male. Quando la dolce Celina mi chiese di posare per il suo brand, credevo fosse uno scherzo. Mi ha scritto su Instagram e, non potendo andare io in Polonia, è venuta lei a casa mia con il super fotografo Hektor. Non so se hanno realizzato cosa hanno fatto per me settimana scorsa, ma è straordinario: mi hanno dato la prova che niente nella vita è impossibile, anche se hai quasi 90 anni. Bisogna sempre essere positivi e aperti al mondo. Questo Instagram non è così male, se impari a evitare gli esibizionisti e i play boy falliti, puoi entrare in contatto con persone straordinarie. Qualche consiglio per persone meravigliose da seguire?

A post shared by Buongiorno Nonna (@liciafertz) on

A distanza di un anno ha conquistato il web con i suoi scatti e la sua sensualità e conta ben 12 mila follower e vari ingaggi di lavoro. Una nota designer di gioielli polacca l’ha voluta come testimonial di una sua campagna pubblicitaria ed il fotografo Hektor Werios dalla Polonia è arrivato a Viterbo, solo per avere gli scatti di nonna Licia che come modella è molto brava.

Il suo motto: “La vita è bella ad ogni età”

Le sue parole sono state veramente toccanti, parla del nipote con le lacrime agli occhi dicendo che è troppo premuroso. Non smetterà mai di ringraziarlo, le sue parole sono state queste:

“Gli dico sempre che è troppo premuroso, ma lo devo anche ringraziare, perché mi ha messa in comunicazione col mondo. E mi ha fatto bene. Mi sono ricordata che è bene prendermi cura di me e che, per quanto dolore puoi avere nel cuore, non è giusto angosciare gli altri. Su Instagram niente spazio per la sciatica, la maculopatia e altri acciacchi, voglio diffondere messaggi positivi, far capire che la vita continua, anche se a volte ti mette a dura prova. Io ho vissuto la guerra, ho perso una figlia e poi mio marito dopo 64 anni di matrimonio. Ancora adesso, a volte, tendo la mano verso la sua parte del letto, come fosse ancora accanto a me. Certi traumi non li superi mai completamente, ma abbattersi non serve. E comunque si può tornare a sorridere”.

Chiamiamola col suo nome: Greynaissance. In un mondo in cui diamo molta più importanza all’apparenza, tra filtri e ritocchi, per queste bellissime donne non ci sono più barriere, né confini.