News

Essenze nei profumi: quali sono le migliori e più ricercate

essenze profumi

Un bel vestito, una borsa perfetta, e qualche goccia di profumo: la perfezione sta nei dettagli, e qualunque sia l’occasione – il profumo non può mancare. Che sia un profumo classico, un profumo facilmente reperibile in profumeria oppure un profumo di nicchia, introvabile, lussuoso e di elevato prezzo, la composizione delle fragranze si basa quasi sempre su essenze basiche che aiutano a far fuoriuscire note di testa, cuore o fondo. Diverse formulazioni, diverso risultato, ma in tutto ciò esistono ingredienti precisi che spesso fanno da comun denominatore ai profumi più amati di sempre, persino a quelli per intenditori. Vediamoli insieme.

Un vero evergreen: la vaniglia

Dolce, persistente, amata da molti e fondo o cuore dei profumi più in voga del momento, la vaniglia è un ingrediente quasi imprescindibile per i profumi da donna, ma trova largo apprezzamento anche in alcune composizioni maschili. Afrodisiaca per natura, la vaniglia si accoppia benissimo ad altre fragranze floreali e persino a quelle più legnose.

Gelsomino e rosa

Con il gelsomino e la rosa siamo sul piano della delicatezza, della ricercatezza olfattiva, ma anche dell’intrigo. La rosa è leggera ma decisa, romantica e invogliante, mentre il gelsomino è un fiore che ha decisamente più carattere e che è perfetto per le profumazioni dall’animo primaverile.

Arancio e agrumi

I fiori d’arancio e le note agrumate in genere hanno il potere di risvegliare i sensi. Frizzanti, allegri, decisamente estivi e pieni di personalità, i profumi con note agrumate sono amatissimi sia da donne che da uomini, e vengono utilizzati per profumi famosissimi che ormai hanno fatto la storia. Perfetti per essere “indossati” in occasione di feste, ricevimenti e occasioni sbarazzine.

Pera

Fresca, dissetante, dolce e mai esagerata: l’essenza di pera è stata adottata ufficialmente da grandi marchi di profumi che la utilizzano principalmente per le note di testa. Molto in voga anche nei profumi maschili oltre che in quelli femminili, l’essenza di pera è in grado di dare quel “twist” mancante a profumazioni poco tridimensionali e piatte, donando corposità e rotondità a ogni spruzzo.

Sandalo ed essenze legnose

Tutte le essenze legnose, come ad esempio il sandalo, ci riportano su un piano prettamente maschile. Non è così raro tuttavia ritrovarle anche in profumi da donna, soprattutto se attenuate con essenze più floreali. Le essenze legnose sono perfette per profumi ricercati, da indossare per una soirée o un grande evento mondano.

Note di testa, di cuore e di fondo: cosa sono

Abbiamo nominato spesso note di testa, di cuore e di fondo. Ma cosa sono esattamente, e come si associano alle essenze fino ad ora illustrate?  Le note di testa sono quelle che arrivano prima al naso, e che spingono ad acquistare il profumo dopo “il primo spruzzo”. Le note di cuore, invece, sono quelle che persistono dopo la spruzzata iniziale, e sono – come da definizione – il “cuore” del profumo stesso. Arrivano poi le note di fondo, quelle che definiscono il carattere dell’intero profumo. Durano fino a 24 ore, e rimangono addosso molto più delle note di testa e delle note di cuore.

Parola di Donna è un blog aggregatore di notizie al femminile con gossip news, anticipazioni tv, ricette gustose, benessere e bellezza. Seguici su Facebook cliccando qui o Google News a questa pagina cliccando sul bottone con la stella.