News

Bonus vacanze per famiglie: ecco chi può sfruttarlo

bonus vacanza

Il bonus Vacanze fa parte del Decreto Legge 34/2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020 e denominato “Decreto Rilancio”, ha introdotto all’art. 176, per il solo periodo d’imposta 2020, il cosiddetto tax credit vacanze. L’agevolazione è concessa ai nuclei familiari con Isee in corso di validità, ordinario o corrente, non superiore a 40.000 euro.

del Bonus Vacanze soltanto un componente del nucleo familiare può essere beneficiario. Tale credito d’imposta potrà essere usato dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

Ai fini del riconoscimento dell’agevolazione è necessario che si verifichino alcune condizioni, prescritte a pena di decadenza:

  • Le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione in relazione ai servizi resi da una singola impresa turistico ricettiva, da un singolo agriturismo o da un singolo bed & breakfast;
  • Il totale del corrispettivo deve essere documentato da fattura elettronica o documento commerciale ex articolo 2, D.lgs. 127/2015 in cui è indicato il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito;
  • Il pagamento del servizio deve essere corrisposto senza l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator.

Lo sconto dell’80% è rimborsato al fornitore dei servizi sotto forma di credito d’imposta. Il fornitore quindi perde l’incasso immediato, ma potrà utilizzare il credito in compensazione e senza limiti, potrà cederlo a terzi, anche diversi dai propri fornitori di beni e servizi, nonché ad istituti di credito o intermediari finanziari.

Accertata la mancata integrazione, anche parziale, dei requisiti che danno diritto al credito d’imposta, il fornitore dei servizi e i cessionari rispondono solo per l’eventuale utilizzo del credito d’imposta in misura eccedente lo sconto applicato: l’Agenzia delle Entrate provvederà al recupero dell’importo corrispondente, maggiorato di interessi e sanzioni.

L’Agenzia delle Entrate, sentiti INPS e Garante della Privacy, emanerà un provvedimento per definire le modalità applicative del bonus in tutti i suoi aspetti, anche avvalendosi di PagoPA.

Leggi anche

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno.