Tech

Proteggersi dalle email spam: 8 regole da seguire

email spam

Tantissime email ogni giorno arrivano sulla tua casella di posta elettronica. Email di colleghe, di amiche o semplicemente newsletter informative su sconti e promozioni dei tuoi marchi di abbigliamento preferiti. Molto probabilmente, tra tutti questi messaggi che ingolfano la tua casella di posta elettronica, ti sarà capitato di trovare anche email di dubbia provenienza.

Con organizzazione e astuzia, si può sopravvivere alle email spam

Ecco qui, otto semplici regole o precauzioni da prendere accedendo alla casella di posta elettronica e prima di leggere ogni singola email.

Aggiorna periodicamente la password

Strano a dirsi, ma aggiornare periodicamente la password di accesso alla tua casella di posta elettronica, è il primo tassello per rafforzare le tue credenziali online. Una password per essere sicura deve contenere almeno un numero, una lettera maiuscola ed essere almeno lunga più di otto caratteri.

Fai attenzione all’indirizzo del mittente

Quando ti arriva una email, fai sempre attenzione all’indirizzo del mittente. Le email spam hanno nomi familiari a colpo d’occhio, ma con una consonante o vocale diversa o mancante. Il dominio di primo livello .com al posto di .it o viceversa oppure l’aggiunta o la sottrazione di un elemento, come il punto, tra nome e cognome.

L’oggetto dell’email incomprensibile

Grazie alle anteprime dei messaggi nella tua casella di posta elettronica è facile identificare le email spam. Infatti leggendo l’oggetto dell’email puoi controllare se si trovano simboli poco usati e ripetuti tipo && #% § ≠, accompagnati da testo con evidenti errori grammaticali.

Controlla il corpo dell’email

Molte volte nel testo del messaggio di una email spam sono contenuti caratteri diversi dallo stile di default del nostro pc, una firma incompleta delle informazioni, allegati compressi (Zip) con strani nominativi.

Attenzione alla forma grafica

Occhio al contenuto grafico dell’email che hai ricevuto. Le email spam molte volte si nascondono dietro alle insegne di note banche, di Poste Italiane o dietro enti ed istituzioni del Governo Italiano. Le differenze grafiche sono minime, per questo controlla sempre punto per punto l’email ricevuta.

Colori sbiaditi e bassa risoluzione

Per non cadere in trappola con le “esche” grafiche, fai caso se l’email che hai ricevuto contiene elementi grafici con colori sbiaditi e con scarsa risoluzione, quasi pixelati. Questo ti permetterà di distinguere un messaggio originale da un’email spazzatura.

Link sospetti e accorciati

I link corti sono molto comuni, anche sui social, grazie a TinyURL e Bitly, ma se creati e inviati da hacker, possono contenere minacce gravi, per il tuo pc o smartphone, come virus e trojan. Tieniti alla larga da link sospetti, soprattutto se accorciati.

Cancellarsi dalla newsletter

Una delle soluzioni più semplici ed intuitive che puoi usare per evitare di ricevere email spam è quello di cancellarti dalle newsletter. Magari ti sei iscritta involontariamente, ma devi sapere bene dove cliccare per evitare di cadere nella trappola delle email spam. Infatti per cancellarti da una newsletter devi innanzitutto aprire il messaggio che ti è stato inviato sul tuo indirizzo email, individuare il link solitamente collocato in basso con scritto “Unsubscribe”, “Cancellami”, “Annulla Iscrizione” necessario per procedere alla cancellazione e cliccarci sopra.