Salute

Uno studio scopre come mangiare senza ingrassare

ingrassare

Secondo i ricercatori circa l’1% della popolazione mondiale dispond del “gene ALK“. Le mutazioni di questo elemento sono spesso associate a varie forme di tumore, ma può in determinati casi svolgere altre funzioni. Gli studiosi ritengono che lo “spegnimento” di tale gene potrebbe intervenire nel processo cellulare, impedendo all’organismo di accumulare peso in eccesso. Senza necessità di sottoporsi a diete estenuanti.

Lo studio è stato condotto su circa 47mila cittadini estoni di età compresa tra i 20 e i 44 anni. I ricercatori hanno identificato in un primo momento le persone che presentavano un BMI (Body Mass Index, Indice di Massa Corporea) inferiore a 18. Successivamente li hanno confrontate con i profili degli altri partecipanti. Una volta identificato il gene i ricercatori hanno condotto ulteriori esperimenti sulle mosche e i topi. Come ha dichiarato il Prof. a capo dello studio:
” Abbiamo fatto seguire ai topi una dieta paragonabile a quella di McDonald’s. I topi normali sono diventati obesi e quelli senza ALK sono rimasti magri. “
” Se ci pensate è realistico il poter spegnere il gene ALK e ridurre le funzioni ALK per vedere se restiamo magri. Gli inibitori ALK sono utilizzati già nei trattamenti anti-tumorali. È bersagliabile. Possiamo potenzialmente inibire gli ALK e di fatto proveremo a farlo in futuro. “
Leggi anche

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno.