Salute

Coronavirus: I ventilatori sono più pericolosi dei condizionatori

ventilatore

A lanciare l’allerta in merito ai potenziali pericoli per chi utilizza i ventilatori è stato Massimo Andreoni, direttore scientifico SIMIT – Società Italiana Malattie Infettive. L’esperto è intervenuto sul tema Coronavirus in qualità di ospite della trasmissione Agorà su RAI 3.

Secondo Andreoni l’utilizzo dei ventilatori può aumentare il rischio di contagio. Questo perché la ventilazione permetterebbe alle particelle virali di percorrere distanze maggiori. In merito alla questione, il direttore scientifico SIMIT ha dichiarato:
” Può essere più pericolosa la ventilazione, il vento che può uscire da un ventilatore o anche dall’aria condizionata che non tanto il circuito di condizionamento. Mettersi sottovento spinge quelle particelle nell’aria che possono fare più di un metro e mezzo. “
Bisogna evitare la ventilazione, quella può aumentare la distanza percorsa dal virus.

Il riferimento di Andreoni è alla distanza considerata finora sicura per evitare il contagio. Un metro quando si è fermi, circa due metri qualora si sia in movimento. Andreoni ha concluso il suo intervento sottolineando la necessità di comportamenti responsabili ora. In questo modo si ridurranno il rischio di una seconda ondata.

Leggi anche:

Fonte: Agorà

Mi dispiace!