Salute

Come si utilizza il termometro ad infrarossi per misurare la temperatura corporea

Da sempre la misurazione della temperatura corporea ha rappresentato un passaggio importante della nostra intera esistenza perché diciamolo chiaramente, chi non ha mai avuto la febbre almeno una volta nella vita? Sicuramente nessuno. Il primo oggetto che si utilizza per la misurazione di uno stato febbrile pertanto, è sempre stato il termometro. Negli anni il termometro si è evoluto fino a progredire e utilizzare nella società moderna quello a infrarossi.

L’attuale emergenza Covid-19, ha portato alla necessità di adottare standard e strumenti veloci per la misurazione della temperatura corporea.

Tipologie termometro a infrarossi

In commercio ci sono svariati termometri a infrarossi ma, tutti appartengono a due categorie:

  • Ci sono i termometri a infrarossi che misurano la temperatura corporea attraverso l’area del timpano e vanno inseriti quindi all’interno dell’orecchio
  • Ci sono i termometri a infrarossi che misurano la temperatura corporea senza avere contatto ma, elaborano la misurazione della temperatura misurando l’energia infrarossa che si produce nell’area della fronte.

I primi hanno il contatto con una parte del corpo umano, al contrario i secondi non hanno nessun contatto. La scelta di acquisto rimane comunque soggettiva, anche se è consigliabile utilizzare quelli che non hanno nessun contatto con il soggetto da analizzare, per una questione di sicurezza e di igiene. L’unica accortezza da rispettare durante la misurazione della temperatura corporea è quella di non utilizzare lo smartphone nelle vicinanze, per evitare di creare campi magnetici che possono danneggiare la valenza del risultato finale.

Come funziona il termometro a infrarossi?

La temperatura di ogni corpo emana calore e grazie alla dispersione di quest’ultimo è possibile misurare l’energia senza toccare niente, in pratica il termometro a infrarossi assurge a questo compito.

Ma come fa realmente un termometro a infrarossi a misurare in modo esatto la temperatura di un essere vivente?

È presto detto, infatti, all’interno viene collocato un processore che ha il compito di analizzare le radiazioni in uscita da un corpo e la perfetta misurazione della temperatura, avviene grazie a una funzione installata. Sembra un meccanismo complesso ma, alla fine il raggiungimento dell’obiettivo avviene veramente in pochi secondi, velocizzando l’operazione al massimo.

Prima di iniziare la procedura bisogna assicurarsi di avere il termometro a infrarossi pulito e privo di polvere, per evitare di alterare la temperatura misurata, accenderlo, inserire le dovute impostazioni se presenti e procedere alla misurazione istantanea. La distanza consigliata per un’ottima misurazione della temperatura è di norma dai 5 ai 15 centimetri dalla fronte della persona.

Come scegliere il termometro a infrarossi migliore

In commercio ci sono svariati modelli di termometri a infrarossi e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, non è facile perché bisogna analizzare a priori, le funzioni e il prezzo che sono due componenti importanti nella scelta finale.

Di norma il range di misurazione della temperatura corporea in questi termometri oscilla da 32° a 42.5° e vi sono due avvisi al termine, uno sonoro e uno visivo.

Per l’utilizzo casalingo è consigliabile affidarsi a un modello semplice che ha un prezzo tra i 30,00 euro e i 45,00 euro, infatti, i modelli professionali possono costare anche più di cento euro. Ci sono svariate offerte in giro per il web, anche se la scelta aumenta visitando il famoso sito web di Amazon. Prima di effettuare l’acquisto bisogna fare attenzione alla durata della batteria, infatti, conviene leggere i dati informativi del costruttore e valutare di acquistare un modello di termometro a infrarossi con la batteria al litio che in media ha una durata di quattro o cinque anni.

Pertanto, è consigliabile spendere qualche euro in più ma, assicurarsi una durata più lunga della batteria. Un altro particolare da vagliare è quello di scegliere il modello dalla forma che più va bene per l’utilizzo da fare, infatti, ci sono modelli piccoli che si tengono nel palmo della mano e ci sono altri modelli che hanno una comoda impugnatura. Sicuramente i modelli con l’impugnatura permettono di tenere in modo più stabile il termometro a infrarossi e misurare la temperatura corporea al meglio.

Se non si hanno problemi di prezzo è consigliabile scegliere un modello che ha lo schermo “LCD” per una lettura chiara e precisa, con retroilluminazione a più colori e il sensore di avviso di febbre alta.

Conclusioni

In casa bisogna avere sempre tutto l’occorrente, per il benessere del singolo e di tutta la famiglia e certamente non può mancare un termometro, meglio se a infrarossi. Sapere subito se un componente della famiglia ha la febbre e non sta bene, è molto importante, perché si può intervenire con le cure del caso e la somministrazione di qualche medicinale. Oggi, rispetto al passato la tecnologia in ambito medico ha fatto passi da gigante e l’aver inventato un termometro a infrarossi che riesce a misurare la temperatura corporea di una persona in pochi secondi è davvero sbalorditivo. È un oggetto utilissimo soprattutto in presenza di bambini malati, che non hanno pazienza ma, è utile a priori per tutta la famiglia. L’utilizzo di un termometro a infrarossi è molto semplice e meno faticoso del vecchio termometro al mercurio, che andava riportato al di sotto della temperatura di 36° in modo manuale dovendolo agitare con forza. Inoltre, con il vecchio termometro bisogna fare molta attenzione a non farlo cadere a terra per l’incombenza di due pericoli:

  • Il pericolo dei vetri rotti
  • Il pericolo del mercurio all’interno che è tossico

Quindi, come si può capire è consigliabile avere un termometro a infrarossi, anziché un termometro tradizionale per una serie di motivazioni appena elencate. Un consiglio importante prima di effettuare l’acquisto, è quello di affidarsi ad aziende serie e che hanno tutte le certificazioni in regola, infatti, bisogna stare alla larga da marchi strani che vendono i termometri a infrarossi a prezzi irrisori, perché possono provocare qualche conseguenza negativa e non avere la giusta lettura della misurazione della temperatura corporea. Trovare la migliore offerta sul web va bene ma, andare in negozio e visionarlo dal vivo per chi lo acquista per la prima volta è sicuramente meglio.

Ci sono tanti commercianti che vendono i termometri a infrarossi a un buon prezzo e si evita di aspettare spedizioni e avere magari qualche brutta sorpresa.

Fonte: Come fare