Salute

Cellulite: 10 modi per dirle addio. La migliore cura contro gli inestetismi della pelle tra miti e realtà

La migliore cura contro gli inestetismi della cellulite comincia a tavola e prosegue in palestra. Poi, è importante evitare il  fumo, assumere poco sale e bere tanta acqua, almeno 2 litri al giorno.

La principale causa della comparsa della cellulite è proprio la ritenzione idrica. La soluzione è semplice: bere almeno 1 litro di acqua al giorno per depurare l’organismo e migliorare l’aspetto della pelle. Utilizzare i prodotti specifici va bene, ma scegli quelli giusti.

Ecco come combattere la cellulite tra miti e realtà

Viene a chi mangia gli zuccheri?

Non solo. In effetti gli zuccheri in eccesso vengono”stoccati” nelle cellule e possono trasformarsi in grasso, ma la cellulite vera e propria è causata da un insieme di fattori, tra cui anche cattiva alimentazione, vita sedentaria e difficoltà di circolazione.

Sulle zone interessate è meglio non prendere il sole?

La pelle in effetti potrebbe essere più sensibile nei punti in cui è presente la cellulite, ma non prendere il sole non è obbligatorio. Al contrario, esistono prodotti anti-cellulite con filtro solare che agiscono proprio quando ci si espone al sole!

Per combatterla basta massaggiare sulle zone colpite la crema una volta al giorno, ed è fatta?

Sarebbe bello! Purtroppo, oltre a usare un prodotto specifico sulle zone colpite, bisogna anche fare qualche sforzo in più, tipo impegnarsi ad avere una dieta equilibrata (mangiare frutta e verdura, bere tanta acqua, limitare grassi e zuccheri) e soprattutto fare sport regolarmente.

E’meglio fare lo scrub prima di mettere la crema?

Si. Con lo scrub, infatti, si eliminalo strato più superficiale di cellule morte. In questo modo la pelle è più sottile e lascia penetrare meglio i principi attivi contenuti nella crema.

Viene solo a chi ha problemi di circolazione?

In parte è vero: una cattiva circolazione del sangue provoca il ristagno dei liquidi. Le cellule aumentano di volume e si rallenta l’ossigenazione dei tessuti. Nello strato più profondo, invece, si ha un accumulo di grassi che, col passare del tempo, diventa cellulite.

Solo i trattamenti dall’estetista funzionano?

Massaggi, linfodrenaggio, mesoterapia, ozonoterapia e fanghi sono sicuramente efficaci, ma richiedono costanza e un investimento economico non indifferente. Cominciare con le cure” fai da te” può essere utile per vedere i primi risultati e anche per salvare il portafogli.

Per fare effetto, la crema va massaggiata per almeno 5 minuti?

Si: l’efficacia della crema dipende in buona parte anche dal modo in cui la si applica. Per questo molte creme sono vendute con speciali rulli applicatori che facilitano il massaggio, mentre altre contengono all’interno le ostruzioni per una corretta applicazione.

E’ vero che di notte i prodotti agiscono di più?

Non tutti: alcuni sono formulati per essere applicati velocemente, si asciugano subito e agiscono durante la giornata. Altri sono formulati specificamente per la notte: una volta applicati agiscono in profondità e contrastano lo stoccaggio degli zuccheri nelle cellule adipose. Se usati in tandem, danno ottimi risultati

La dieta non fa nulla?

Non è vero: anzi, controllare l’alimentazione è il primo step per avere ottimi risultati. Frutta e verdura aiutano a depurare l’organismo e ad eliminare le scorie, evitare grassi e zuccheri previene gli accumuli di grasso.

Non esiste nessun metodo di prevenzione?

Al contrario: la prevenzione è la cosa migliore da fare. Se si pratica sport ( per tenere sotto controllo il peso), si segue una corretta alimentazione e si evita il fumo (provoca problemi circolatori) le probabilità che compaia la cellulite diminuiranno.

Potrebbe interessarti:

Gli articoli più letti in questo periodo:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno. Guarda i migliori video su Sbaam.

 

Mi dispiace!