Ricette

Errori da evitare in cucina: 12 cose da non fare

Errori da evitare in cucina

Diversi sono gli errori da evitare in cucina, qui sono indicati in particolare 12 cose da non fare, perché questi possono essere sbagli che potrebbero rovinare le vostre ricette e la vostra cucina.

Prestare attenzione alle ricette e coltivare la passione per la cucina non basta per essere perfetti in cucina! Vi sarà sicuramente capitato di completare un piatto e non essere pienamente soddisfatti del risultato. Così la domanda sorge spontanea: “cosa ho sbagliato?!”. Per diminuire, quindi, l’insoddisfazione e aumentare e perfezionare la vostra attività in cucina, di seguito trovate le 12 cose da evitare in cucina, quelle che in apparenza sembrano cose di poco conto, ma che però hanno evidenti conseguenze sulle vostre preparazioni! Basterà solo un po’ di attenzione!

Come riconoscere le uova fresche

1. Fiamme troppo alte

Se pensate che cuocere una pietanza a fiamma alta favorisca il risparmio di tempo di preparazione del piatto vi sbagliate! La fretta è sempre nemica in cucina! Probabilmente il risultato che otterrete sono cibi bruciati o rovinati. Certo, alcuni cibi come ad esempio la carne prevedono la fiamma alta come ideale di preparazione. Altri, però, come ad esempio le verdure grigliate, devono essere cotte con fiamma media controllata. Ogni cibo ha una sua temperatura di cottura e anche in questo caso sperimentare è il miglior modo per conoscerle.

2. Mescolare troppo

Forse vi sembrerà strano, ma mescolare frequentemente il cibo in padella non aiuta la cottura e non la velocizza. È un errore a cui non si pensa molto, ma con un po’ di pazienza si può evitare di sbagliare. Certo, alcune ricette prevedono il mescolare continuo degli ingredienti come nel caso dei risotti, ma nel complesso è bene mescolare poche volte e con criterio. Per chi vuole migliorare ancor di più, è consigliato l’utilizzo di un mestolo di legno o di silicone, evitando quelli di metallo perché possono rovinare il fondo delle vostre padelle o pentole.

3. Riempire troppo la padella

Per quanto è vero che ogni pietanza ha i suoi tempi di cottura, allo stesso modo ognuno di questi ha bisogno del proprio spazio per poter cuocere meglio e bene. Mettere troppi ingredienti in una padella o pentola troppo piccola o stretta, magari per far prima e cucinare più velocemente, è un grosso errore! Questo perché i cibi non si cuoceranno in modo omogeneo, non avrete modo di girare e mescolare gli ingredienti e il rischio è quindi quello di avere ingredienti cotti sul fondo mentre in superficie saranno crudi.

4. Eccesso di condimento

Per non rovinare un piatto è necessario essere attenti alla quantità di condimenti aggiunti: troppo sale, troppo olio o troppe spezie possono distruggere la vostra ricetta! Per non sprecare tempo, fatica e cibo è bene che controlliate durante la preparazione o la cottura se il condimento è giusto. Ad esempio, se state preparando qualche piatto che prevede spezie o l’uso del dado, tenete a mente che questi hanno già un sapore deciso per cui rischiate di coprire il sapore degli altri alimenti.

Ecco come perdere dai 4 agli 8 chili con la dieta Starter

5. Salare l’acqua troppo presto

Vi sembrerà strano, ma l’errore più comune, più sottovalutato in cucina e sicuramente a cui porre rimedio riguarda la cottura della pasta! Nello specifico, si sbaglia troppo spesso la salatura dell’acqua per la cottura della pasta: il sale va aggiunto solo dopo che l’acqua inizia a bollire, non prima e non quando avete già versato la pasta nella pentola. Se viene aggiunto troppo presto, il sale non si scioglierà completamente e non darà sapore. In più l’acqua avrà bisogno di più tempo per raggiungere il bollore.

6. Attenzione al soffritto

Tra le tante regole presenti in cucina, un’altra importate a cui prestare attenzione è quella del soffritto. Per preparare un sugo perfetto il primo grande passo è la giusta preparazione del soffritto. Fate scaldare la padella, unite la quantità di olio che preferite e solo dopo un minuto la cipolla, il sedano, la carota e l’aglio. La cosa a cui dovete fare maggior attenzione è la rosolatura dell’aglio: deve dorare ma non bruciarsi. Utilizzate una fiamma non troppo alta e solo dopo uniteci il sugo e fatelo cuocere lentamente. Se l’aglio si annerisce, non esitate a rimuoverlo!

7. Assaggiate!

Altra regola importante insieme all’attenzione nel seguire l’ordine delle fasi di una ricetta, è assaggiare il cibo in preparazione e non solo prima di servirlo in tavola. Questo perché può capire di aver messo troppo poco sale o spezie o condimento in generale.

8. Servire subito la carne

Questo è forse l’errore che meno ci si aspetta di leggere. Quando la cottura della carne è terminata, i succhi che questa rilascia durante la cottura tendono a stabilizzarsi al centro della fetta: il centro della carne sarà morbido e succoso mentre la superficie più secca. Rimediare a questo squilibrio è semplice! Una volta cotta, lasciate la carne riposare qualche minuto nel piatto prima di tagliarla e servirla in tavola cosicché il succo si espanderà riuscendo ad insaporire tutta la porzione. Come per la maggior parte delle ricette, in cucina c’è bisogno di pazienza ma ne varrà la pena!

Come sostituire il lievito di birra: ecco come fare in casa

9. Usare i coltelli sbagliati

Anche fare attenzione agli strumenti che si utilizzano durante la preparazione di pietanze ha la sua importanza. Ogni ingrediente dovrebbe essere tagliato con la lama giusta ed affilata perché i rischi potrebbero essere due: il primo è quello di rallentare troppo nel procedimento, mentre il secondo è quello di rovinare gli ingredienti e farli apparire anche brutti da vedere.

10. Salare la carne in cottura

Ritornando all’errore precedente della cottura e del servire la carne, un altro errore legato a questo argomento è il salare la carne durante la cottura. È ritenuto questo un errore perché, come detto prima, il succo rilasciato dalla pietanza durante la cottura non è favorito dall’aggiunta di sale in cottura. Il sale assorbe l’umidità e per questo rischia di seccare troppo la carne. Anche in questo caso, prima di aggiungere il sale a fine cottura, aspettate un minuto!

11. Non scongelare i cibi nel modo giusto

Se congelare i cibi vi sembrerà un gioco da ragazzi, scongelarli non è altrettanto semplice! Scongelarli nel modo sbagliato, infatti, significherebbe far perdere al cibo le caratteristiche organolettiche e le sue proprietà nutritive, oltre al fatto che un ingrediente non buono rovinerebbe le vostre ricette.

12. Il basilico non va cotto!

L’ultimo grave errore da evitare assolutamente è la cottura del basilico! Quando preparate il vostro sugo, ma anche altri piatti dove il basilico è la chicca finale, prevedetelo sempre a fine cottura. Non vi preoccupate, sarà sempre un ingrediente che darà sapore e profumo al vostro piatto!

Leggi anche:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno

Entra anche tu nella nostra community! Iscriviti al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno e unisciti al nostro gruppo Telegram Oroscopo Di Paolo Fox Parola di Donna.