Ricette

Dieta Sirt: Adele perde 30 kg con la dieta del gene magro

Negli ultimi tempi si parla sempre più frequentemente della dieta Sirt, o famosa come la dieta del gene magro. Sta riscuotendo enorme successo sopratutto per i risultati incredibili ottenuti da alcune star come Adele. La cantante internazionale, con l’alimentazione Sirt è riuscita a perdere ben 30 kg!

La dieta Sirt è quindi la moda del momento. Per questo, abbiamo deciso di raccogliere qui tutti i consigli su come funziona, gli alimenti e i cibi prediletti. Tutti vogliamo sapere come funziona davvero questa dieta e se funziona davvero con un piano alimentare che non priva di piccoli piaceri.

La cantante Adele si mostra sui social in piena forma: è dimagrita 45 kg con la dieta Sirt

Come funziona la Dieta Sirt

La dieta Sirt funziona in modo contrario rispetto alla maggior parte delle diete che si conoscono. Questa dieta, chiamata ormai come la dieta di Adele, non impone cibi da evitare ma si concentra su quali cibi inserire nel piano alimentare giornaliero. I nutrizionisti Aidan Goggins e Glenn Matten, hanno messo a punto questa dieta focalizzando l’attenzione su una lista di cibi da inserire nel consumo giornaliero di cibo. Questi alimenti vengono chiamati Sirtfood, cibi ricchi di proteine (sirtuine) capaci di stimolare il metabolismo attivando il “gene magro”. Quindi, questi cibi Sirt attivano il metabolismo e saziano. La dieta del gene umano, perciò, è in grado di far perdere grasso con lo stesso effetto del digiuno, senza però soffrire la fame. Inoltre, questo tipo di dieta promette di far perdere 3,5 kg nei primi 7 giorni e prevede un programma alimentare da seguire in modo molto rigoroso per 3 settimane.

Segui questi consigli per allontanare emotivamente le persone che ti feriscono e migliorare la tua salute

I cibi da inserire nel piano alimentare

Questa particolare dieta, con tutte le indicazioni necessarie, è inserita in un libro, un manuale. Questo include una lista di cibi Sirt molto dettagliata di tutti questi speciali alimenti, circa 20 fondamentali, che vanno consumati quotidianamente seguendo un principio: riduce drasticamente la quantità di carboidrati e calorie totali giornaliere. In più, spiega in che modo e quando durante la giornata vanno assunti questi cibi. Per gli ideatori, non solo sarebbero dei cibi super attivatori del metabolismo ma migliorerebbero anche l’umore moderando il senso d’appetito.

La lista dei cibi Sirt include:

  • peperoncino (la varietà Bird’s Eye è la migliore)
  • grano saraceno
  • capperi
  • sedano
  • cacao
  • caffè
  • olio extravergine d’oliva
  • tè verde (da preferire il Matcha)
  • cavolo riccio
  • levistico (anche noto come sedano di monte)
  • datteri
  • prezzemolo
  • radicchio rosso
  • cipolla rossa
  • vino rosso
  • rucola
  • soia
  • fragole
  • curcuma
  • noci

L’attività fisica fa bene alle donne in menopausa: ecco qualche consiglio

Il programma della dieta Sirti, un esempio

Come abbiamo detto, esiste un programma dettagliato della dieta Sirt che indica cosa mangiare e quando mangiare, in base alle fasi che prevede. Questa dieta è infatti divisa in due fasi.

Fase 1: E’ chiamata anche fase supersonica perché c’è lo sprint iniziale. Promette infatti di far perdere oltre 3 kg in 7 giorni. Nei primi tre giorni, le calorie da assumere sono pochissime (circa 1.000 al giorno) e il piano alimentare prevede 1 pasto solido al giorno e 3 liquidi con centrifugati e frullati di cibi Sirt. Nei successivi giorni, le calorie aumentano a 1.500 con 2 pasti solidi e 2 frullati o centrifugati. L’importante è che i succhi vadano consumati 1 ora prima o 2 ore dopo il pasto solido. Quest’ultimo non deve mai essere consumato oltre le 19.

Fase 2: E’ chiamata anche fase di mantenimento ed è caratterizzata da una maggiore assunzione di calorie giornaliere e si prolunga per i successivi 14 giorni. In questa fase si andranno a consumare 3 pasti solidi equilibrati1 succo verde (almeno 30 minuti prima della colazione) e 1-2 spuntini Sirt. In realtà, seguire questo tipo di dieta è molto più semplice di quel che sembra.

Vorresti combattere la cellulite per sempre? I trattamenti più efficaci: ecco quali

I vantaggi e gli svantaggi della dieta Sirt

Le testimonianze positive sono parecchie perché non comporta eccessive restrizioni e sforzi ed è facile da seguire e rispettare.

Non esistono particolari svantaggi o controindicazioni, ma gli esperti concordano sul fatto che questa sia una dieta da portare avanti solo per brevi periodi di tempo (come del resto consiglia il programma) trattandosi di un regime ipocalorico e a basso consumo di carboidrati.

Leggi anche:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno. Guarda i migliori video su Sbaam.