Attualità

Un nipote è parte di te. Non è tuo figlio ma ti rende migliore e ti cambia la vita

nipote

Con l’arrivo di un esserino così piccolo e bisognoso di cure ed amore, non si potrà mai più essere gli stessi di prima. Avere un nipote è uno splendido dono che vi faranno i vostri fratelli e sorelle. Si dice spesso che un bambino cambia la vita ed è proprio vero, non solo per i genitori ma soprattutto per gli zii e zie.

Ebbene, essere zio o zia equivale ad essere la persona più felice del mondo. Si ottiene il vantaggio di poterlo viziare e di  godere la parte migliore del nipotino. Gli zii trasformano il loro modo di essere in funzione del benessere di quel fagottino che ha già capito come farsi rispettare.

Quando arriva un nipotino in casa avverti la voglia di stare tutti insieme, e così si rafforzano i legami tra fratelli e sorelle. Risveglia il bambino interiore che c’è in noi e ci si diverte insieme. L’immaginazione di un bambino può tirare fuori tutta la creatività degli zii che con la scusa del nipote possono dare libero sfogo alla propria pazzia.

Essere zia o zio fa sentire orgogliosi: ogni traguardo che ottiene è un luccichio negli occhi. Fa sentire speciali, soprattutto quando è lui che cerca il tuo sostegno o la complicità. Quando nei suoi occhi si vede la felicità di averti incontrata quasi come se avesse visto una star, e ti chiama zia (zio) il cuore inizia a battere talmente forte che sembra quasi voler uscire fino a toccare il suo. Ed è lì che ti sei persa, o meglio ti ha proprio travolto, faresti di tutto. Sei disposta a premiarlo con qualsiasi cosa, gioco, vestito, tutto ciò che ti trovi a portata di mano diventa di sua proprietà.

Con un nipote si capisce il vero significato dell’amore incondizionato, dal primo giorno in cui poggi i tuoi occhi su quel batuffolo di tenerezza non hai più scampo. Diventi prigioniera, ti ritroverai col telefono pieno zeppo di foto, quasi da far credere che sei tu la mamma. Essere zii è davvero un’esperienza unica, poiché, anche senza esserne i genitori, ognuno dei due sarà sempre parte dell’altro.