Attualità

Fai rumore di Diodato: testo e significato

diodato
Fai rumore di Diodato, in gara al settantesimo Festival di Sanremo dal 4 all’8 febbraio 2020. Il brano esce vincitore con il 39,26% dei voti lasciando Francesco Gabbani al secondo posto con il brano Viceversa e al terzo posto i Pinguini Tattici Nucleari con Ringo Starr.
Il cantante Diodato è già salito sul palco dell’Ariston nel 2014 nella sezione Giovani con Babilonia e nel 2018 insieme a Roy Paci, quando ha cantato il brano Adesso. Molte voci dicono che il testo di Fai Rumore sia dedicato a Levante, ex fidanzata di Diodato e concorrente in gara allo stesso Sanremo.

Significato del brano

Nel brano Fai rumore, Diodato parla di un amore difficile da dimenticare. Probabilmente un amore finito che ha segnato la sua vita e che lascia vuoto e malinconia quando viene a mancare. Il rumore a cui fa riferimento Antonio Diodato è un silenzio assordante e tormentato.

L’uomo protagonista del brano, desidera vivere il proprio amore ma vorrebbe dimenticare perché qualsiasi a cui pensa per distrarsi poi finisce per riportarlo all’amore stesso e dice “non lo so se mi fa bene”. Dunque, l’uomo è cosciente dello stato di angoscia in cui vive, ogni volta che il pensiero dell’amata torna a farsi presente. Allora arriva la rassegnazione con le parole: “non ne voglio fare a meno oramai”. Quasi a dire, ormai, l’amore che sento anche se irraggiungibile fa parte di me e non potrà mai andare via.

Leggi anche:

La canzone vincitrice di Sanremo 2019

Tutti i brani musicali

Testo Fai rumore Diodato

Sai che cosa penso
Che non dovrei pensare
Che se poi penso sono un animale
E se ti penso tu sei un’anima
Forse è questo temporale
Che mi porta da te
E lo so non dovrei farmi trovare
Senza un ombrello anche se
Ho capito che
Per quanto io fugga
Torno sempre a te
Che fai rumore qui
E non lo so se mi fa bene
Se il tuo rumore mi conviene
Ma fai rumore, sì
Ché non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
Tra me e te
E me ne vado in giro senza parlare
Senza un posto a cui arrivare
Consumo le mie scarpe
E forse le mie scarpe
Sanno bene dove andare
Che mi ritrovo negli stessi posti
Proprio quei posti che dovevo evitare
E faccio finta di non ricordare
E faccio finta di dimenticare
Ma capisco che
Per quanto io fugga
Torno sempre a te
Che fai rumore qui
E non lo so se mi fa bene
Se il tuo rumore mi conviene
Ma fai rumore sì
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale tra me e te
Ma fai rumore sì
Ché non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
E non ne voglio fare a meno oramai
Di quel bellissimo rumore che fai

Il video Diodato