Attualità

Pesce d’Aprile: l’origine del nome e gli scherzi più divertenti

aprile

Che cos’è il pesce d’aprile? Perché si festeggia il 1° aprile e cosa c’entra il pesce? Una vera curiosità la risposta che chiama in causa divinità, capodanni e storie d’amore.

Il primo aprile, come ogni anno, segna la data in cui ci divertiamo a fare e ricevere scherzi. Una vera e propria tradizione che non conosce confini ma la cui storia d’origine è piuttosto oscura.

L’origine del nome “Pesce d’Aprile”

Non è semplice dire con sicurezza come sia nata l’usanza del pesce d’aprile, perché cada proprio in questo giorno e come mai tiri in ballo proprio questo animale. Abbiamo raccolto le tre ipotesi più convincenti sull’origine della tradizione.

Biscotti ovetti di Pasqua

Una festa dell’antica Roma

Ai tempo in cui la religione romana era politeista, nell’epoca repubblicana e imperiale, il 25 marzo si teneva una festività in onore della dea Cibele. Il nome della ricorrenza era “Hilaria” dalla parola latina hilaris che significa giocoso. Infatti, in occasione di questa ricorrenza si tenevano giochi e processioni carnevalesche in cui ciascuno si poteva travestire da chiunque e poteva organizzare scherzi di ogni tipo. Quindi non è escluso che l’odierno pesce d’aprile nasca proprio da questa festa.

Leggi anche:

Il vecchio capodanno francese

Secondo questa teoria, bisogna proiettarsi alla Francia del XVI secolo. In particolare, precedentemente all’anno 1582 in cui avveniva l’adozione del calendario gregoriano che fissava il capodanno il primo giorno di gennaio. Proprio in precedenza, questa ricorrenza era legata all’arrivo della primavera e si teneva tra il 25 marzo ed il 1° aprile. Quest’ultimo era il giorno dedicato ai banchetti ed allo scambio di pacchi dono in segno di buon augurio. Da questo gesto sono nate due supposizioni:

  1. dopo il 1582 si continuarono a regalare pacchi ma vuoti per stigmatizzare scherzosamente la festa ormai obsoleta, usanza che per ragioni non troppo chiare fu chiamata “poisson d’avril”, pesce d’aprile.
  2. lo spostamento al 1° gennaio non fu recepito immediatamente a molti e questi continuarono a festeggiare durante la settimana che si chiudeva il 1°aprile. Questi vennero chiamati “sciocchi di aprile”.

Cleopatra e Marco Antonio

La storia d’amore tra Cleopatra, regina d’Egitto ed il console romano Marco Antonio è una delle più famose della storia e molto probabilmente nasce con l’odierna usanza del pesce d’aprile. La teoria afferma che tutto risale ad una gara di pesce fra i due amanti. Marco Antonio, per non essere sconfitto incaricò uno schiavo di attaccare in segreto al suo amo delle prede. Cleopatra scoprì l’inganno e ordinò che invece vi fosse attaccato un pesce finto così da raggirare l’amato.

Esiste anche una versione meno romantica della teoria ed in parte meno convincente. La teoria sostiene che in passato le prime uscite primaverili dei pescatori fossero spesso sfortunate: rientrati in porto a mani vuote, dovevano anche subire degli sbeffeggiamenti scherzosi da parte dei compaesani.

Gli scherzi del 1° aprile più divertenti da inviare su WhatsApp

Il 1° Aprile è per tradizione il giorno degli scherzi. Domani tutto è (o quasi) è concesso ecco gli scherzi da fare e da condividere su Facebook e WhatsApp.

Buon Pesce d’Aprile 2020

  • Tu hai sensualità, hai stile, hai intelligenza; tu hai la bellezza, hai fascino, hai un cuore grande, e io… Io ho sbagliato numero! Scusami tanto!
  • Queste note musicali per dirti, in questo giorno così speciale… Do: dolcemente ti amo. Re: relativamente ti amo. Mi: misteriosamente ti amo. Fa: favolosamente ti amo. So: solamente ti amo. Si: sinceramente ti ho preso in giro!
  • Capisco che sei triste, che senti la mia mancanza perché è da tantissimo tempo che non ci vediamo e senti come un vuoto immenso nella tua testa. Ti prego se puoi perdonami per non essere più lì con te. Ti voglio bene amico mio, per sempre il tuo cervello
  • Sei la luce dei miei occhi, perciò… paga la bolletta!
  • Ho un segreto da confessarti. Penso che tu sia la persona più bella, più dolce, più simpatica e meravigliosa che io abbia mai conosciuto….non trovi anche tu caro mio fedele amico specchio? Pesce d’aprile!
  • Ieri sera ho visto un documentario sui babbuini in tv e non puoi immaginare quante cose ho imparato su di loro… davvero non sapevo che tu avessi una vita così interessante… pesce d’aprile
  • Credo di essere stata davvero crudele con te, è stato uno scherzo troppo pesante e non te lo meritavi proprio. Ti chiedo sinceramente scusa, puoi perdonarmi? Un abbraccio, Madre Natura
  • Volevo fare un pesce d’aprile ma non so se ne vale la pinna
  • L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. (pesce d’aprile del 1948)
  • Vodafone informa: dal 1° aprile il tuo piano tariffario cambierà e non potrai più usufruire del servizio WhatsApp. Avvisa i tuoi contatti che possono iniziare i festeggiamenti, finalmente non riceveranno più i tuoi messaggi senza senso. Pesce d’aprile.

Pesce d’aprile: scherzi da fare in casa

  • Utilizzando la pellicola da cucina coprite il foro d’uscita dei flaconi di shampoo e bagnoschiuma; in breve tempo sentirete imprecazioni sotto la doccia.

 

  • Fai anche uno scherzo ai tuoi bambini: prepara dei lecca-lecca, i bambini saranno felicissimi, ma quando li scarteranno scopriranno che sono stati realizzati con broccoli ed altre verdure.

 

  • La matematica del pesce. Il fulcro sono le tabelline: sfida chi volete a risolvere la ‘complicatissima’ operazione 6×6. Chiedeteglielo ripetutamente, come un ritornello, e pretendete che non pensi alla risposta (chi potrà mai sbagliare una tabellina?). Domanda e risultato, almeno 7 volte di fila. Quindi, quando ormai l’interlocutore si sarà rilassato, passate improvvisamente a  ‘8 per 8’. In pochi rispondono “64”, i più vanno decisi su “48”.

 

  • Passate dello smalto trasparente sulla saponetta e non farà schiuma quando qualcuno vorrà lavarsi le mani. Vedrete lo stupore.

 

  • Per uno scherzo da fare a chi ama lo zapping tra i canali: basterà mettere un pezzettino di scotch sul telecomando, in questo modo il segnale verso la tv avrà delle difficoltà ad arrivare!

 

  • E, per chiudere in bellezza, offri ai tuoi parenti un buon caffè, con un pizzico di sale al posto dello zucchero e goditi le loro reazioni.

Da evitare gli scherzi offensivi o troppo personali ma dev’essere un’occasione per fare quattro risate in allegria. Per questo motivo, facciamo appello a non fare scherzi inerenti la situazione d’emergenza del Coronavirus.