Attualità

Per i parrucchieri misure ancora più restrittive

parrucchieri

Buone notizie per questa seconda fase anche per le attività come parrucchieri ed estetisti che abbandoneranno la quarantena. In previsione di quello che potrà accadere, Confartigianato ha realizzato un documento nel quale vengono elencate alcune misure che potrebbero agevolare la ripresa in sicurezza delle imprese.

PROPOSTE DI CARATTERE ORGANIZZATIVO

  • Svolgimento delle attività esclusivamente su appuntamento telefonico, tramite app o mail
  • Presenza di un solo cliente per volta in area reception, spogliatoi, servizi igienici
  • Permanenza dei clienti all’interno dei locali limitatamente al tempo strettamente indispensabile all’erogazione del servizio/trattamento
  • Adozione, per le imprese maggiormente strutturate, di orari di apertura flessibili con turnazione dei dipendenti.

PROPOSTE DI CARATTERE IGIENICO-SANITARIO

  • Utilizzo mascherina e guanti
  • Utilizzo di occhiali protettivi o visiera in plexiglas per i trattamenti per i quali non può essere garantita la distanza interpersonale di un metro (per gli acconciatori limitatamente ai servizi di taglio/cura della barba)
  • Igienizzazione delle postazioni di lavoro dopo ogni trattamento/servizio
  • Disinfezione dei servizi igienici dopo ogni utilizzo
  • Utilizzo, ove possibile, di materiali monouso e lavaggio a temperatura adeguata e con prodotti igienizzanti dei materiali in tessuto
  • Posizionamento di soluzioni disinfettanti all’ingresso e in corrispondenza di tutte le postazioni lavoro, a disposizione di operatori e clientela.
  • Utilizzo di soprascarpe monouso
  • Utilizzo di camici monouso o lavaggio giornaliero degli indumenti ad alta temperatura con prodotti igienizzanti
  • Accurata detersione dei lettini con ipoclorito di sodio-candeggina o alcool denaturato, ed arieggiamento della cabina dopo ogni trattamento.

Leggi anche

Fonte: Asarva