News

Parco divertimenti: riapre Gardaland tra mascherine e accessi limitati

Dopo le direttive della Regione Veneto per le riaperture dal 1 Giugno per molti settori, anche quello turistico, finalmente anche i parchi divertimento potranno ripartire. Tra questi Gardaland si adatta alle misure post pandemia tra mascherine, distanze e accessi limitati.

Gardaland ha elaborato un “Protocollo di Riapertura in Salute e Sicurezza”

L’amministratore delegato Aldo Maria Vigevani: “A differenza dei centri storici cittadini, delle piazze, dei parchi pubblici e delle spiagge libere, Gardaland ha la possibilità di regolamentare e controllare il rispetto delle regole per minimizzare il rischio di contagio, grazie alle tecnologie e al controllo diretto.

Il parco limiterà il numero di visitatori giornalieri per garantire, con il numero chiuso, una superficie di 30 mq per ogni visitatore. Abbiamo implementato un sistema di prenotazione sul web con indicazione vincolante del giorno di visita, oltre ad una APP per la prenotazione del proprio turno sulle attrazioni e al ristorante. Ma Gardaland potrà contare anche sul controllo diretto di steward appositamente formati che monitoreranno affinché tutte le regole vengano rispettate.

Regole e le novità del parco

Prevista una “significativa riduzione della capacità giornaliera del Parco con un numero chiuso di visitatori e un nuovo sistema di prenotazione online con l’indicazione vincolante del giorno di visita per controllare gli accessi e ridurre il rischio di assembramenti all’ingresso”. Anche gli abbonati e i possessori di altri biglietti speciali e promozionali saranno invitati a prenotare gratuitamente in anticipo la loro visita per poter accedere al Parco.

All’ingresso del Parco saranno posizionate telecamere a doppia ottica e telecamere termografiche per rilevare, senza alcun contatto, la temperatura degli Ospiti prima del loro accesso. Tutti gli Ospiti di età superiore ai 6 anni dovranno indossare la mascherina, sempre mantenendo la distanza di sicurezza di almeno un metro.

I dipendenti – sottoposti anch’essi a misurazione giornaliera della temperatura – verranno forniti di dispositivi di protezione quali mascherine, guanti e visiere a seconda delle necessità; all’interno delle attività commerciali quali bar, ristoranti e negozi sono state installate barriere di plexiglass per garantire ulteriormente la sicurezza di Ospiti e staff.

Ogni mattina e durante la giornata si provvederà alla sanificazione continua di tutte le aree del Parco.

I visitatori saranno anche incoraggiati a lavarsi frequentemente le mani.

Per garantire il corretto distanziamento tra gli Ospiti sono stati studiati “piani personalizzati per ciascuna attrazione e per le diverse aree del Parco”: prevista ad esempio l’inibizione di alcuni posti a sedere oppure di intere file sui veicoli delle attrazioni mentre per agevolare gli Ospiti al mantenimento della distanza minima di un metro dalle altre persone nelle file.

Abbonamenti sull’App per gli Hotel 

Con la Gardaland App si potràprenotare il proprio turno di accesso alle attrazioni, il proprio posto al ristorante oppure un servizio di take away in un punto ristoro.

Disponibili quasi tutte le attrazioni, con alcune novità soprattutto per i più piccoli.

Tutti gli abbonamenti del 2020 saranno validi anche per la stagione 2021.

Riapriranno anche due dei tre hotel del Resort: Gardaland Adventure Hotel e Gardaland Hotel.

Fonte: L’Arena

LEGGI ANCHE:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno. Guarda i migliori video su Sbaam.

Mi dispiace!