Attualità

Nuovo programma in televisione con Carlo Conti in arrivo su Rai 1

Non è stato un momento facile questo per la televisione italiana. Come tutti i settori lavorativi, anche quello dell’intrattenimento è stato colpito dall’impatto del coronavirus e si è dovuto adattare alle restrizioni e alle norme dettate dal governo. Studi senza pubblico, collegamenti a distanza, repliche, programmi di informazioni e poche, pochissime novità. Adesso però, con l’inizio della Fase 2, è tempo di ripensare anche alla televisione. In Rai sono già al lavoro per trovare alternative valide che possano rianimare i palinsesti televisivi e puntano su Carlo Conti, presentatore molto amato dal pubblico italiano. Carlo sta infatti lavorando ad un nuovo programma che dovrebbe andare in onda a giugno e, su La Stampa, ecco cos’ha dichiarato: “Per tornare in tv serviva qualcosa di originale, è il momento giusto”.

Era già circolata la voce su un nuovo programma che Carlo Conti stava ideando insieme alla Rai, ma non si sapeva bene di cosa si sarebbe trattato. Adesso finalmente, è proprio il conduttore a rivelarlo: “E’ una richiesta che mi ha fatto la rete. Avevamo da un po’ di tempo nel cassetto un programma che si può adattare a questa fase, un game per giocare sulle classifiche di diversi tipi”. Il programma si svolgerà nello studio de La Corrida, programma che non è più potuto andare in onda a causa del coronavirus. Adesso Carlo, che venerdì condurrà i David di Donatello 2020, sembra essere positivo e più speranzoso che mai a tornare in tv: “Speriamo di ripartire con Tale e Quale Show, magari con meno vincoli soprattutto per i truccatori che sono a lungo a contatto con i concorrenti”.

Carlo Conti conduce i David di Donatello: “Sarà una serata non da criticare ma da apprezzare”

Dunque venerdì 8 maggio Carlo Conti tornerà in tv per condurre i David di Donatello, in una versione totalmente diversa. La 65° edizione, in diretta su Rai 1, sarà condotta senza pubblico e senza ospiti, con Conti da solo in studio. I candidati al premio saranno collegati a distanza, come sta avvenendo in quasi tutti i programmi attualmente in televisione. Le statuette saranno dunque consegnate in maniera virtuale e simbolica. Sulla serata che avverrà venerdì Carlo Conti ha detto: “Sarà una serata non da criticare ma da apprezzare, perchè solo così possiamo premiare il nostro cinema italiano e non buttare via un anno importante”.

Fonte: La nostra tv

Leggi anche: