News

Il 15 Maggio è la Giornata Internazionale della Famiglia

Family day

Dal 1993 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato una festa per celebrare la Famiglia. Il 15 Maggio è la Giornata Internazionale della Famiglia. Si intende esprimere l’importanza che la comunità attribuisce alla famiglia, offrendo l’opportunità di promuovere soluzioni alle problematiche familiari, dal punto di vista sociale ed economico.

La famiglia è una struttura sociale caratterizzata dall’affetto e dalla cura reciproca dei componenti, a prescindere dall’effettivo numero dei membri, dal loro sesso, dal loro grado di parentela e, perché no, dalla loro specie. In ogni caso è il nucleo fondante della società anche dal punto di vista economico. E’ parte integrante della società, all’interno di essa vengono promulgati valori e cultura. Pertanto è necessario offrire il necessario supporto, tenendo conto dei bisogni nel contesto delle politiche di sviluppo. Considerarne le condizioni nel caso di conflitti e propugnare un uguale trattamento per ogni tipo di famiglia, indipendentemente dal loro assetto, perché la famiglia è là dove esiste amore.

L’ONU non considera, quindi, solo la famiglia tradizionale, ma anche quella mono parentale, ricomposta e omogenitoriale. Quest’ultimo punto contrasta con la visione conservatrice cattolica. La famiglia intesa col matrimonio tra uomo e donna, superata dalla moderna politica italiana con il provvedimento delle Unioni Civili che stabilisce la possibilità di matrimoni omosessuali civili nel nostro paese.

 

Le iniziative delle Regioni

Per  celebrare questa giornata il Grattacielo Pirelli, si illuminerà con la scritta “Con la famiglia“. Ci saranno una serie di incontri con associazioni per accogliere proposte, richieste e bisogni delle famiglie. Si cercherà di concretizzare anche con interventi futuri della Regione, in particolare il rilancio demografico, iniziative a favore dei disabili e dei genitori separati.

Uno studio pubblicato dalla Cambridge University Press, matrimonio e Pil pro capite vanno a braccetto. In quanto la famiglia non agisce e non investe solo in previsione dell’oggi, ma lo fa in modo lungimirante. La crescita economica di un Paese quindi, non può prescindere dalla famiglia. I bambini e i ragazzi che crescono con mamma e papà, o comunque in un rapporto matrimoniale stabile, presentano un rendimento scolastico migliore e quindi hanno maggiori probabilità, in futuro, di sperare in posizioni lavorative migliori.