Attualità

Ad ogni donna la sua gonna!

gonna

Gonna e donna sono sinonimo di femminilità. I modelli sono veramente tanti e differenziati: a campana, a tubino, a palloncino, a portafoglio, a pieghe, corta, mini o lunga. Ma come scegliere la gonna adatta al proprio corpo?

Ecco i modelli per ogni forma del corpo

La gonna ha radici veramente lontane, tanto da essere stato il primo capo indossato dall’uomo per ripararsi dal freddo. Ma è senza dubbio, l’indumento più amato dalle donne. I modelli più utilizzati sono tutti e ognuno è adatto ad una o più forme del corpo.

Gonna a ruota

La gonna a ruota, detta anche a “corolla” perché riprende la forma dei petali di fiore o gonna a campana è il modello più romantico di tutti. Questa gonna è perfetta per qualsiasi occasione. Per la sera meglio sceglierla in un tessuto prezioso e dalla linea strutturata mentre per il giorno meglio un modello pratico e morbido.

Leggi anche:

La gonna a campana dona a tutte le silhouette, ma è particolarmente perfetta per chi ha un punto vita molto sottile. Tranquilla, se hai fianchi e cosce piene. questa gonna è perfetta anche per te! La sua ampiezza è strategica e camuffa anche qualche rotondità in più.

Per le più minute, meglio far arrivare l’orlo appena sopra le ginocchia e va indossata con un minimo di tacco. Se invece l’altezza c’è allora puoi portarla anche midi combinata a ballerine.

Pencil skirt

La pencil skirt è la forma inglese della gonna a tubino, detta anche “a matita”. Questo modello non passa mai di moda! Se ami essere sofisticata sceglila nella forma aderente e fasciante. Mentre se hai qualche curva in più, puoi preferirla in una versione leggermente più morbida e che cade dritta. L’effetto sarà comunque da sexy woman.

Evita di fare questi gesti per non perdere la passione

La gonna rende quando la vita è alta e l’orlo arriva a metà ginocchio o appena qualche centimetro sotto, in base alla tua altezza. La gonna “a matita” ti sta particolarmente bene se hai un fisico equilibrato. Non dona se hai un punto vita abbondante oppure zero curve.

Per questo capo, è necessario fare attenzione alla biancheria intima sotto:scegli quella senza cuciture, e se proprio vuoi un “effetto wow” indossa una guaina modellante per rendere le curve ancora più perfette. Ai piedi, rigorosamente tacchi alti esaltano particolarmente la gonna a tubino e rendono ancora più sinuose le curve che questa mette in risalto.

Vuoi sedurre il tuo uomo e farlo impazzire a letto? 

Gonna “a palloncino”

Questo modello è al contempo divertente e femminile!  Infatti è perfetta per le donne molto minute con le gambe sottili. Se le forme non sono di casa, non hai fianchi nè sedere la gonna a palloncino è un ottima strategia per aggiungere volume alla silhouette e renderla più femminile. La sua versatilità la rende cool anche con un paio di sneakers. Evitala se invece hai un corpo curvy, con fianchi e gambe piene, e glutei prominenti.

Gonna a portafoglio

Ecco un altro modello intramontabile e che valorizza tutte le fisicità. La gonna a portafoglio, a seconda di quanto sia voluminoso l’incrocio, si abbina ad ogni body shape. Se hai un corpo morbido sceglila asciutta e semplice, se invece sei molto magra vai con il volume  abbondante, destrutturazioni e asimmetrie accentuate. Un abbinamento molto interessante è quello con i maglioni oversize per un risultato casual-chic.

Leggi come vestirti in base al tuo corpo:

Gonna a pieghe

Le gonne a pieghe o plissé stanno benissimo a tutte. Per le più magre si avrà un effetto a riempimento mentre per le belle curve si adagia senza effetti che segnano. Si abbina molto bene a qualsiasi tipologia di maglie e scarpe. Per questo capo, libertà di fantasia!

Puoi abbinarla a bluse o maglioni over ma anche a top e lupetti. Per le scarpe: ankle boots rockettari o francesine maschili con calze molto coprenti.

Mini

La minigonna  è la gonna per antonomasia. Questo modello è da dosare con cura sia per fisico che per età. Sta bene alle donne petit: con gambe sottili e fianchi contenuti. Per i fianchi pieni, gambe abbondanti e glutei prominenti non è esattamente quello che più ti valorizza, meglio puntare su altri modelli!

Leggi anche: Come dimagrire 9 Kg in due settimane con la Dieta Plank

Gonna lunga

La gonna lunga è bella in diversi modelli: leggermente scampanata, a tubo o a pieghe. Anche i tessuti sia morbidi che rigidi la rendono versatile prestandosi a diversi outfit da ponderare in base all’occasione. E’ una scelta  strategica per chi ha una statura minuta o gambe visivamente corte, perché allunga e slancia la figura. Abbinala con un top invilato e per le scarpi scegli la comodità: sneakers, zeppe, sandali o stivali. Sei hai una taglia comoda, oltre la 50, è meglio optare per altri modelli, con questo potresti rischiare l’effetto tenda e appesantire la tua figura.

Lutto per Fiorello: è morta Susanna Vianello la voce di Radio Italia

E lo spacco?

Alcuni di questi modelli descritti, ad esempio la gonna a tubino o quella lunga con linea dritta, sono caratterizzate da uno spacco centrale, laterale o posteriore. Lo spacco centrale e laterale è l’ideale se hai delle gambe particolarmente affusolate e ginocchia belle da mostrare. Al contrario, se sono poco definite, meglio l’apertura posteriore.

Potrebbe interessarti anche:

Inoltre, l’altezza dello spacco va ponderata in base all’occorrenza. Puoi esagerare solo su un abito lungo da sera che prevede un abito di una certa eleganza. Di giorno è preferibile portarlo non più alto di metà coscia e con delle calze coprenti per smorzare l’evidenza. Di sera, si può osare con una calza velata. Lo spacco si presta per le gambe lunghe, evitalo se sei una donna petit.

Per tutti i consigli di moda e trucco seguici sulla nostra pagina Facebook, basta un Like!