Attualità

Il Coronavirus colpisce la casa di carta: Raquel risulta positiva

L’attrice Itziar Ituno, conosciuta e amata come Raquel Murillo nella serie tv “La casa di Carta”, è risultata positiva al Coronavirus. L’attrice 45enne aveva contratto il virus lo scorso Marzo e da subito ha voluto condividere la notizia sui social. La sua è stata una scelta per cercare di sensibilizzare i suoi 4 milioni di followers sull’attenzione da tenere contro il virus.

“Ho passato un brutto periodo e il mio compagno ha trascorso 8 giorni in ospedale. Non è solo un’influenza, dà sintomi molto rari, ti fa sentire cose strane. Inizi con una tosse un po’ banale, e il giorno dopo ti svegli con la febbre. Perdi l’olfatto da un giorno a l’altro, non senti l’odore o il sapore di nulla”

Itziar Ituno: sono cambiata molto sconfiggendo il virus

L’amata Raquel sostiene di essere stata cambiata molto a livello personale da questa malattia.“Questo virus ti costringe a rallentare, ad ascoltare molto il tuo corpo, ad osservarti, a capire bene cosa mangiare.” Nonostante questo periodo così delicato per lei, in un’intervista a Radio Ciudad, l’attrice della serie Netflix ha annunciato di aver sconfitto il Covid-19. E’ stata per la Ituno un’esperienza dura e dolorosa, ma che è riuscita a superare perché condivisa con il suo compagno.

“Mentre sono stata malata ho cercato di cambiare me stessa. Nella mia città ci sono stati molti morti, ho conoscenti i cui parenti non ne sono usciti, ed è stato molto difficile non poter dire addio o fare una sepoltura decente. Mi ha toccato abbastanza da vicino. “

Leggi anche: Skam Italia, quarta stagione in arrivo su Netflix

L’attrice contro il governo spagnolo

L’attrice però, poi, continua l’intervista puntando il dito contro il governo spagnolo e le sue inefficienze. Sostiene che il governo si sia mosso davvero troppo tardi per non gravare sull’economia del paese, ma a discapito dei cittadini perché la loro vita è stata così rovinata. Ha voluto poi spiegare: “Questa non è un’influenza comune e le misure sono arrivate tardi. Non è stata presa sul serio. Qui le persone sono state costrette ad andare a lavorare quando in Italia c’erano già abbastanza morti. Non mi sembra accettabile che per mantenere l’economia la gente venga gettata nella fossa dei leoni. Ci hanno mentito e la situazione reale ci è stata nascosta in modo che il panico non si diffondesse, ma questo vuol dire trattare la popolazione come bambini. Quando le persone pensano che dia i sintomi dell’influenza e che colpisca solo le persone anziane, si rilassano, ma non è così. Questa è un’altra delle grandi cose che ci hanno nascosto. Ci sono molte persone tra i 40 e i 50 anni in un ospedale attaccate al respiratore. Colpisce non solo il sistema respiratorio, ma anche neurologico. È davvero spaventoso. Avrebbero dovuto dirci tutto questo”.

Una volta sconfitto il Coronavirus l’attrice è di nuovo pronta a tornare sul set della serie tv confermata con la quinta stagione. Itziar ritorna, però, con nuove consapevolezze e del tutto cambiata.

Leggi anche: Le buone regole da seguire per evitare il contagio