SAM: settimana mondiale per l'allattamento al seno. Curiosità e consigli

SAM: settimana mondiale per l'allattamento al seno. Curiosità e consigli

Dal 1 al 7 Ottobre parte la settimana mondiale per l’allattamento al seno (SAM), per sostenere, informare ed incentivare le mamme a dare ai propri figli il latte materno. Il motto della manifestazione del 2018 è “Allattamento: base per la vita” .

Qui trovi la mappa degli eventi che si terranno questa settimana in giro per l’Italia. Sarà divertente partecipare ad un flash-mob o far parte dei laboratori con altre mamme. L’associazione Mami quest’anno si pone i seguenti obiettivi:

Informare il più possibile le persone e le mamme dei benefici dell’allattamento al seno, far conoscere la correlazione tra latte materno e corretta alimentazione.

Radicare e incoraggiare i sostenitori dell’allattamento che è alla base della vita. Allattare in qualunque situazione e in qualsiasi momento non dovrebbe destare problemi in nessun individuo.

Allearsi con strutture sanitarie pubbliche, affinché le mamme siano formate sull’approccio con i propri figli nel gestire l’allattamento al seno nella completa tranquillità.

Attivare promuovere e sostenere, anche tramite organizzazioni, per avere un impatto più elevato dell’importanza dell’allattamento materno sulla sicurezza alimentare.

Consigli utili per allattare al seno

Allattare è un gesto naturale, è vero, ma sempre meglio informarsi. Purtroppo negli ultimi anni si è preferito il latte artificiale per questo le giovani mamme hanno bisogno di sostegno nel farlo nel modo giusto. Frequenta corsi di accompagnamento che trattano l’argomento e partecipa alle riunioni che organizzano le associazioni che sostengono l’allattamento materno

Solitamente il neonato si attacca automaticamente al seno subito dopo la nascita. Rispetta i suoi tempi, è in grado da solo di trovare il tuo seno e iniziare a succhiare. Tu non guardare l’orologio, la poppata deve essere un momento di relax per te e tuo figlio, senza l’ansia di restare attaccati troppo o troppo poco.

Trova la posizione giusta per te. Sdraiata, seduta o come vuoi non esiste una regola l’importante la comodità e la stabilità tua e di tuo figlio. Unica nota, per i primi giorni non sorreggere il bambino con la testa potrebbe attaccarsi in modo superficiale e quindi causarti dolore ai capezzoli.