In Giappone può allattare anche il papà

In Giappone può allattare anche il papà

In Giappone, oggi può allattare anche il papà. La Dentsu, una società tecnologica, ha creato un dispositivo che permette l’allattamento ai padri. Una vera e propria tetta artificiale.

Cosa non si inventano questi giapponesi, forse perché invidiosi o gelosi del rapporto che si crea tra madre e figlio durante l’allattamento. Loro sicuramente diranno per aiutare le mamme ad alleviare lo stress. Ma noi non ci cadiamo, i maschi ci amano, e ci odiano, proprio perché riusciamo a fare tante cose che loro non possono proprio fare.

Di recente è stato presentato al festival SXSW di Austin, in Texas, un gadget alquanto bizzarro che mira a consentire ai padri di alleggerire un po’ le responsabilità delle madri. Un paio di seni femminili, che consente agli uomini di allattare al seno il proprio bambino.

Un comunicato stampa ufficiale afferma: “Gran parte dello stress genitoriale e delle difficoltà che circondano l’educazione dei figli sono legate all’alimentazione e al sonno, e generalmente il tasso di partecipazione dei padri tende ad essere basso. L’allattamento al seno è anche efficace nell’aiutare il sonno dei genitori, un beneficio che è attualmente distorto verso le donne.”

Su queste basi hanno pensato al Father’s Nursing Assistant. Il prodotto è stato modellato per assomigliare al seno di una donna. Ha un serbatoio per il latte da un lato e il sistema per l’allattamento al seno dall’altro. Il dispositivo rileva anche la quantità di latte e il tempo del sonno del bambino, in più è collegato a un’applicazione che aiuta i genitori con l’organizzazione.