Dove andare in vacanza al caldo a Dicembre

Dove andare in vacanza al caldo a Dicembre

L’inverno è iniziato da poco ma già non ne potete più di queste fredde temperature? Una bella vacanza a Dicembre è l’ideale per stare al caldo in una località all’estero col clima estivo. Dove andare?

Dalle isole tropicali alle città ricche di cultura e attrazioni, le mete da vivere per una vacanza a Dicembre al caldo ne sono veramente tante.

Tasmania

Il periodo ideale per un viaggio in Tasmania è proprio Dicembre, le giornate sono più lunghe e le piogge, soprattutto nella zona occidentale, non influenzeranno le escursioni. Meglio però portare, qualche capo d’abbigliamento un po’ più pesante, qualsiasi sia il periodo in cui si viaggia. L’isola immersa nell’oceano indiano vanta una delle spiagge più belle al mondo Wineglass Bay e sulla costa potrete ammirate la montagna di granito rosa Freycinet. Una vacanza in Tasmania è caratterizzata dalle escursioni. A stretto contatto con la natura incontaminata si faranno esperienze meravigliose e attività avventurose, tra rafting e crociere in Kayak, sicuramente incontrerete il Diavolo della Tasmania tra le foreste costiere. Tra panorami montani, baie marine e foreste pluviali potrete anche avventurarvi nelle antiche miniere scavate nelle montagne a bordo dello storico treno a vapore.

Cuba

Dicembre è il periodo migliore per raggiungere l’sola di Cuba nei Caraibi. Negli ultimi anni sono avvenuti molti cambiamenti e vale la pena girarla tutta. In questo periodo nella periferia dell’Avana, si celebra la festa di San Lazzaro, dove 50000 fedeli nella processione arrivano al Santuario in ginocchio o a piedi nudi. Sulla strada per arrivare a El Rincon si trova il mausoleo (El Cacahual) del Generale  Antonio Maceo, eroe dell’indipendenza cubana. La varietà di spiagge che troverete è infinita, variano dal bianco di Varadero, al giallo dorato di Guardalavaca, al nero della Playa Duaba.

Senegal

In Senegal troverete le temperature molto alte, ma paesaggi mozzafiato: dalla savana centrale alle foreste tropicali del sud, dal deserto del nord alle spiagge dal color dell’ambra della costa. L’isola di Gorée, insieme al Parco Nazionale degli Uccelli di Djoudj, al Parco nazionale di Niokolo-Koba, all’Isola di Saint-Louis, ai Cerchi di Pietra di Senegambia, al Delta del fiume Saloum con le sue anse serpeggianti ed infine il Paese dei Bassari dove vivono le antiche etnie dei Bassari, Fula e Bedik sono stati dichiarati “Patrimonio dell’Unesco”. Oltre alle tradizioni culturali primitive, troverete una capitale moderna Dakar, dove potrete fare shopping nel mercato di Sandaga. Un’escursoine al lago rosa di Retba, con l’acqua dalle tinte quasi del fucsia è da fare assolutamente.

Laos

Laos confina con la Cina, il Vietnam, la Cambogia, la Thailandia e la Birmania. Vi immergerete in un territorio dalla natura incontaminata. Potrete fare un tour attraverso le “zipline”, corde sospese che non impattano sull’ambiente che vi permetteranno di esplorare il territorio sospesi nell’aria, trascorrendo la notte nelle capanne che si trovano durante il percorso. Non ci sono spiagge poiché non confina col mare, ma il clima è abbastanza mite e caldo. Da visitare il sito archeologico religioso di Vat Phu e la città di Luang Prabang.