La scuola di Amici occupata. Protesta contro un'insegnante

La scuola di Amici occupata. Protesta contro un'insegnante

Gli allievi della nota trasmissione Amici di Maria de Filippi hanno deciso di non presentarsi alle lezioni per protesta. Hanno tappezzato le aule e il set di striscioni con l’hashtag #FAMMISTUDIARE e slogan come “Let me grow, change and be myself” e “Diritto allo studio” a sostegno dell’ormai ex compagno di classe Marco Alimenti.

Tutto è iniziato sabato 19 gennaio quando il professore di ballo di Hip Hop Timor Steffens (31 anni e in curriculum spettacoli con Michael Jackson, Beyoncé, Christina Aguilera e Usher) ha deciso l’eliminazione immediata di Marco per l’assenza di miglioramenti in questi mesi, dicendo: «Sei sotto lo standard raggiunto dai tuoi colleghi. Apro un casting per cercare altri danzatori».

A sostegno dei ragazzi si sono schierate solo le insegnanti Veronica Peparini e a sorpresa, Alessandra Celentano. Sostenendo che i ragazzi hanno bisogno dell’opportunità di studiare, imparare e migliorare, e loro in quanto maestri hanno l’obbligo di insegnare e seguirli fino a trarre una conclusione finale. Evidentemente al maestro Steffens sono bastate poche settimane per trarre una conclusione sul ballerino Alimenti.

Intanto i ragazzi hanno tentato il tutto per tutto per far riammettere nella scuola il loro compagno. Con il materiale chiesto per la protesta ed il colloquio chiesto con i professori cercano di far capire la loro posizione. Chiedono addirittura ad altri Vip di sostenere la causa.

Al colloquio la cantante, Giordana, è stata la prima a prendere parola: “Per noi è importante parlarvi e quindi vi chiediamo di ascoltare le nostre storie per rivedere la vostra posizione, che per noi è un’ingiustizia. All’allievo deve essere data la possibilità di studiare, altrimenti sarebbe un’audizione e non una scuola. Noi siamo pronti a toglierci la maglietta per farvi capire quanto è importante studiare”. Dopo il racconto delle storie di Jefeo e Alessandro Casillo che hanno commosso Stash. Mameli ha concluso così il discorso: “Noi rifiutano le vostre assegnazioni e so bene che questo potrebbe danneggiarci. Desideriamo che voi professori vogliate vederci migliorare”.

[contentcards url=”https://www.wittytv.it/amici/in-cerca-daiuto/”]

Inutile dire che la questione ha suddiviso molto il pubblico. C’è chi sostiene che la protesta sia una mancanza di rispetto per il programma e l’opportunità che viene data ai ragazzi. C’è chi, invece, pensa che tutto questo sia un ingiustizia contro gli allievi. Molti accusano gli “Amici” di arroganza e ingratitudine. Dicendo che nonostante sono li per studiare e farsi notare a spese del programma, si rifiutano di imparare e portare avanti il lavoro dei maestri.