Fitness

Il nuoto in piscina: uno sport completo

nuoto

Il nuoto è considerato dagli esperti uno tra gli sport più completi in quanto consente di attivare tutti i muscoli del corpo. Si tratta di un’attività adatta sia ai bambini piccoli, per sviluppare al meglio i muscoli e le ossa, che agli adulti e persino agli anziani, per mantenere i muscoli attivi e in movimento.

Il nuoto in piscina, per ottenere i giusti risultati e benefici, deve essere praticato almeno due volte a settimana. Secondo gli esperti è sempre opportuno un allenamento equilibrato: è bene praticarlo con assiduità, ma non esagerare con gli appuntamenti. Uno sforzo troppo grande del corpo potrebbe comportare, per esempio, strappi o altri dolori muscolari: in questi casi, potrebbe essere utile rivolgersi al medico competente per capire in modo immediato come agire. Possono essere utilizzati prodotti finalizzati a curare e proteggere la zona interessata, come per esempio la schiuma cutanea Dicloreum adatta per il mal di schiena. Di seguito tutti i motivi per cui è importante praticare il nuoto.

I benefici del nuoto: tonificare il corpo e bruciare calorie

Il primo motivo per cui è importante praticare nuoto in piscina, è sicuramente la sua efficienza come attività per mantenere un peso adeguato e tonificare il corpo. Una persona che pratica questo sport in modo regalare, consuma dai 400 ai 600 kcal in una sola ora. In genere, però, il consumo di calorie può dipendere da vari altri fattori personali, collegati al corpo e all’intensità dell’allenamento.

Benessere del corpo

Grazie al nuoto è possibile sviluppare tutti i muscoli del corpo e rinforzare l’apparato scheletrico. Si ha la possibilità di ridurre la frequenza cardiaca a riposo e abbassare la pressione sanguigna. Il nuoto in piscina, inoltre, permette di regolarizzare i valori glicemici e migliorare il metabolismo.

Praticare nuoto può consentire di tenere sotto controllo l’artrosi, l’ipertensione, l’osteoporosi, l’obesità. Nuotare favorisce una corretta circolazione sanguigna che, unita all’azione dell’acqua, è uno dei modi ideali per combattere la cellulite.

Nuotare: la soluzione perfetta per migliorare l’umore e ridurre lo stress

Attraverso questo sport, alla fine di un allenamento, si prova una sensazione di grande relax e tranquillità psicologica. Il nuoto in piscina, infatti, è considerato come un esercizio di meditazione, capace di portare benefici sia al corpo che alla mente. Nuotare migliora l’autostima e offre la possibilità di staccare dal mondo esterno, concedendo un po’ di tempo a sé stessi.

Quando si pratica il nuoto, alla fine di una sessione in piscina, il cervello libera le endorfine, sostanze che possono generare una sensazione di euforia e benessere, riducendo lo stress. Se si soffre di insonnia, il nuoto può contribuire a favorire un riposo migliore. Il nuoto ha, inoltre, degli effetti positivi a livello psicosociale: può stimolare la concentrazione e, di conseguenza, la comprensione e l’apprendimento.

A che età si può iniziare a praticare il nuoto?

In linea generale, non c’è un’età minima per iniziare a nuotare. L’acqua, anzi, oltre a tutti i benefici che porta, consente di rilassare e tranquillizzare i bambini. Diversi studi hanno dimostrato che i benefici del nuoto si amplificano se l’attività viene praticata fin dalle prime fasi della vita. Un momento ideale è considerato dai 3 ai 6 mesi.