McDonald's: in Europa non vedremo più il BigMac

McDonald's: in Europa non vedremo più il BigMac

A pochi mesi dal suo cinquantesimo compleanno nei McDonald’s europei non vedremo più il Big Mac. La catena di ristoranti Irlandese Supermac’s ha vinto la sua battaglia legale durata circa quattro anni. La decisione dell’Euipo è chiara ed ha tolto l’uso esclusivo del marchio “Big Mac” e “Mc” alla più famosa catena i fat food.

L’azione legale iniziò nel 2015 da parte della catena di fast food irlandese, chiedendo all’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo) di registrare il proprio marchio in tutta Europa. Purtroppo gli avvocati di McDonad’s si opposero ritenendo che ci sarebbe stata confusione tra i consumatori.

Due anni dopo, nel 2017, il Supermac’s che ha aperto il primo ristorante nel 1978 a Galway ed oggi conta più di 100 punti vendita in Irlanda, ci ha riprovato. Ha chiesto la revoca a del marchio registrato Mc e Big Mac e questa volta hanno vinto loro.

Il presidente e fondatore di Supermac’s Pat McDonagh ha si è dichiarato soddisfatto della sentenza: “L’obiettivo originario della nostra azione era quello di mettere in luce l’uso aggressivo e prepotente dei marchi registrati da parte di queste grandi multinazionali per soffocare la concorrenza”.

Pare che McDonald’s avrebbe approfittato del suo potere (oramai è un colosso della ristorazione, vanta circa trenta mila fast food in giro per il mondo) per arrestare la crescita e l’espansione dei suoi concorrenti. L’Euipo quindi ha revocato i marchi alla multinazionale e da quest’anno non potranno più essere venduti Big Mac almeno in Europa.

Gli avvocati di McDonald’s invece si sono mostrati alquanto in disaccordo: “Siamo molto contrariati dalla decisione dell’Euipo. Crediamo che questa decisione non tenga conto delle prove sostanziali sottoposte da McDonald’s ai giudici per provare l’uso del nostro marchio Big Mac in Europa“.