Casa

Usi alternativi del dentifricio: ecco come usarlo

Il dentifricio viene ormai utilizzato come ingrediente per tanti metodi naturali di pulizia. Questo perché si è scoperta la sua efficacia, non solo come prodotto per lavare i denti, ma come alternativa a tanti prodotti industriali. E’ un prodotto che sicuramente tutte hanno in casa e a portata di mano.

Come pulire il forno con rimedi naturali

Usi alternativi del dentifricio

Online si trovano tantissimi utilizzi diversi del dentifricio, molto efficace in molti casi, vediamo quali.

1. Pulire le unghie

Come per l’igiene orale, il dentifricio risulta efficace anche per le mani ed in particolare per la pulizia delle unghie. Per renderle più lucenti, forti e pulite, potete provare ad applicare un po’ di prodotto sulle singole unghie e poi spazzolarle con un vecchio spazzolino. Continuate, con un piccolo massaggi sulle unghie e poi risciacquate. Questo metodo è utilizzato principalmente per eliminare le macchie gialle che spesso si formano sulle nostre unghie quando sottoposte per troppo tempo a trattamenti e smalto.

2. Elimina i cattivi odori

Il dentifricio è utilizzato anche per eliminare i cattivi odori dalle mani, magari quando si cucina con qualche alimento che lascia odori sgradevoli. Usare il sapone detergente, in questo caso, non aiuta a risolvere il problema degli odori. Per questo, potete pensare di ricorrere ad una piccola quantità di dentifricio da passare sulle mani (magari che contenga bicarbonato), strofinandolo come se fosse sapone. Risciacquate, poi, con acqua tiepida.

3. Contro il prurito

Il dentifricio può essere applicato anche per alleviare il prurito causato dalle punture di insetto. E’ bene applicare subito dopo la puntura una piccola quantità sulla zona interessata, lasciandola agire per qualche ora. Così la puntura si disinfiammerà.

4. Rimuove macchie di tintura

Con un dentifricio a pasta granulosa, è possibile rimuovere le macchie sulla pelle causate dalla tintura. Ricoprite la  pelle interessata con uno strato di dentifricio e massaggiate per circa 1 minuto. Fate attenzione a non irritare la pelle, e per rimuoverlo utilizzate un panno con acqua tiepida.

5. Rimuove macchie sui tessuti

Il dentifricio è efficace anche per togliere le macchie da vestiti e tappeti. Nel primo caso, provate a strofinare delicatamente sulla macchia con una piccola dose di dentifricio per poi procedere con il normale lavaggio. Sui capi scuri, in particolare, è sconsigliato l’uso di dentifrici perché potrebbero avere un “effetto candeggina” sul tessuto e scolorirlo.

Quale detersivo per la lavatrice scegliere: liquido o in polvere?

Nel secondo caso, se invece la macchia si trova su divani o tappeti, provate a strofinare il dentifricio con uno spazzolino vecchio e poi rimuovete i residui con una spugna bagnata. Ancora, se avete macchie sui muri ( segni scuri o macchie di pennarelli), applicate il dentifricio sulla macchia, strofinate con un panno umido. Le macchie andranno subito via!

Leggi anche:

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno. Guarda i migliori video su Sbaam.