Bellezza

Ecco come ritrovare il benessere delle tue mani rovinate: 2 ricette con ingredienti naturali per la crema fai da te

Detersivi aggressivi e freddo, disinfettanti come le soluzioni alcoliche, importantissime per difenderci dal contagio da covid-19, possono però causare gravi ferite sulle nostre mani. Fortunatamente possiamo creare una crema emolliente per la pelle, da preparare con prodotti a portata di mano. La pelle sensibile delle nostre mani è la prima vittima di aggressioni esterne.

Con i lavaggi frequenti e l’uso dei disinfettanti come le soluzioni alcoliche, importantissimi per difenderci dal contagio da coronavirus, il contatto con sostanze irritanti, l’esposizione al freddo e l’aria troppo asciutta, possiamo dire che ogni giorno le nostre mani e la nostra pelle sono severamente provate.

La conseguenza è che diventano molto secche, la pelle appare irritata e a volte anche screpolata. Per tornare ad avere mani morbide, ecco alcuni consigli e prodotti alternativi alle creme in commercio.

Per nutrire la pelle delle mani danneggiate, vi presento 2 ricette per idratare e riparare i danni alla pelle, da fare da soli a casa e naturali al 100%. Vedrete che sono davvero molto facili da preparare e davvero efficaci.

Leggi anche: Come scegliere il sapone per le mani per averle sempre morbide

Ricetta 1 – Crema mani fai da te

Crema riparatrice per mani secche e ruvide. La ricetta è per una dose di 100 ml di crema.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di burro di karité
  • 4 cucchiai di olio di cocco
  • 2 cucchiai di olio di mandorle dolci
  • 2 cucchiai di olio di germe di grano (un conservante naturale che puoi sostituire con vitamina E).
  • 15 gocce di olio essenziale di rosa (facoltativo)

Occorrente

Un barattolo di vetro da 100 ml con coperchio ermetico

Preparazione

  1. Sciogli il burro di karité e l’olio di cocco a bagnomaria.
  2. Aggiungi l’olio di mandorle dolci e mescola bene.
  3. Infine aggiungi l’olio di germe di grano e le gocce di olio essenziale di rosa, quindi mescola di nuovo. Lascia raffreddare.
  4. Versa nel barattolo, mescola ancora un po’ per amalgamare bene; puoi mettere un’etichetta con il nome della crema e la data di preparazione.
  5. Lascia raffreddare tutto nel frigorifero per almeno 1 ora.

Una volta che il composto si è solidificato, sbattilo con una forchetta, per una consistenza più cremosa.

Ricetta 2 – Crema mani trattamento idratante con olio di mandorle dolci

La ricetta è una dose per 30 ml di crema.

Ingredienti

 

Dosi per 30 ml di crema

  • 3 cucchiai di olio di mandorle dolci
  • 1 cucchiaino succo di limone biologico
  • 10 gocce di olio essenziale di geranio

Occorrente

Un barattolo di vetro o un flacone con pompa per liquidi da 30 ml

Preparazione

 

  1. Versa l’olio di mandorle dolci in una ciotola.
  2. Aggiungi il succo di limone bio e le gocce di olio essenziale di geranio
  3. Mescola bene.
  4. Versa il composto nel barattolo o flacone ed etichetta con il nome della crema e data di preparazione.

Suggerimenti e uso della tua crema fatta in casa

Modo d’uso: una volta preparata la crema, prendine una piccola quantità e applicala con un massaggio circolare.
Se le tue mani sono molto secche e danneggiate, la sera, prima di andare a dormire, idratale generosamente con la crema con uno strato spesso e massaggiale a lungo. Poi indossa un paio di guanti di cotone e lascia assorbire tutta la notte.

Conservazione

Conservare il barattolo o la bottiglia lontano dalla luce e da fonti di calore. Poiché le creme sono realizzate con olii essenziali, ciò garantisce loro una conservazione naturale. La crema può quindi essere conservata fino a 6 mesi.

Avvertenze

Gli oli essenziali contengono componenti allergenici e non sono raccomandati per le donne in gravidanza e in allattamento, e per i bambini di età inferiore ai 6 anni. Controllate inoltre che i prodotti usati siano puri e naturali al 100%.

Resta aggiornato sulle ultime notizie con Parola di Donna. Iscriviti al nostro gruppo di cucina Ricette facili e veloci ogni giorno e al gruppo dell’Oroscopo di Paolo Fox ogni giorno.

Fonte: Think Donna

Leggi anche:

Mi dispiace!