Melaverde, puntata oggi 24 marzo 2024: in Liguria e Mantova, info streaming

melaverde,-puntata-oggi-24-marzo-2024:-in-liguria-e-mantova,-info-streaming
Melaverde, puntata oggi 24 marzo 2024: in Liguria e Mantova, info streaming

Questa domenica, 24 marzo 2024, Melaverde andrà in onda ancora con una puntata in editing, in attesa della nuova stagione, sempre in compagnia di Ellen Hidding e Vincenzo Venuto. Quali saranno i luoghi che verranno esplorati nel corso dell’appuntamento? Non ci resta che scoprirlo attraverso le anticipazioni di oggi.
Melaverde, la puntata di oggi 23 marzo 2024

Melaverde, questa domenica 24 marzo ci porterà al centro della Liguria, a Pra’, località del ponente genovese, un luogo che nei secoli ha legato la propria identità culturale ed economica alla coltivazione di uno dei prodotti simbolo della regione: il basilico genovese DOP. E quando si parla di basilico, da queste parti, si parla naturalmente anche di Pesto Genovese. 
“Semmo gente de villa”, “Siamo gente di campagna” cita un detto locale. Può sembrare strano che queste parole facciano parte della tradizione orale di un borgo che si affaccia sul mare. Ma in realtà ci dimostrano la doppia anima di questo luogo. Un borgo, un tempo, di pescatori ma anche, da sempre, di agricoltori. Il mare, subito dietro i prati di campagna e poi la collina, con i suoi terrazzamenti. La storia (o la leggenda) vuole che il basilico (nativo dell’India) sia arrivato su queste coste dal Mediterraneo orientale portato ai tempi dei crociati da un capitano di ventura chiamato capitan Decotto. 
Qui ha trovato il suo habitat ideale e da allora è diventato uno dei prodotti più coltivati della zona e di tutta la Liguria. Qualcuno fa risalire le prime ricette del pesto genovese alla metà dell’Ottocento ed a un gastronomo genovese, almeno per il pesto come lo conosciamo oggi. Con molta probabilità, in passato, almeno nella ricetta nata nelle case contadine, non era prevista la presenza del Parmigiano Reggiano o del Grana Padano, poiché formaggi rari sulle mense popolari liguri, ma soltanto di pecorino; e non il sardo che si usa oggi, ma quello prodotto artigianalmente dai pastori dell’ Appennino genovese. D’ altronde i palati contadini delle epoche passate erano abituati ad aromi e sapori molto più intensi e, a volte, più rustici di quelli attuali. Infatti, la presenza di aglio un tempo era molto più importante rispetto ad oggi.
I servizi di oggi
Melaverde raggiungerà le campagne mantovane per raccontarvi una tra le eccellenze più pregiate della tradizione culinaria mondiale: il caviale. È risaputo che le uova di storione nelle corti rinascimentali del 1300 erano presenti in ogni banchetto regale, ma furono i francesi a diffonderle in Europa imponendole come moda durante la Belle Époque, alla fine del diciannovesimo secolo. 
Oggi il caviale è senza dubbio uno dei prodotti più pregiati, ma pochi sanno che il caviale italiano detiene un ruolo di tutto rispetto nell’intera produzione mondiale. Nel cuore del parco del Mincio la famiglia Bettinazzi, 25 anni fa, ha creato un allevamento oggi diventato una tra le realtà che produce uno dei caviali più buoni al mondo. Scopriremo l’origine dello storione, capiremo quanta cura e pazienza serve per allevarlo e quanto influiscano sulla qualità del caviale le tecniche di allevamento, il territorio, la qualità delle acque, la lavorazione e la pazienza. Servono infatti da 10 a più di 20 anni prima che uno storione produca le sue preziose uova.
COME E DOVE VEDERE LA REPLICA STREAMING – Melaverde, con la puntata di oggi 24 marzo 2024 potrà essere seguita in ‘diretta’ streaming, grazie al sito internet Mediaset e tramite l’app relativa, previo download gratuito.
Fonte: Facebook Melaverde




Non perdere le news di gossip, le anticipazioni tv, le ricette, i consigli benessere e bellezza. Vai su Goolge News e clicca sul bottone con la stella.


Articolo precedente
lorena-bianchetti-festeggia-i-5-anni-della-figlia:-ho-realizzato-tutti-i-miei-sogni

Lorena Bianchetti festeggia i 5 anni della figlia: Ho realizzato tutti i miei sogni

Articolo successivo
per-domenica-faccio-festa,-cucino-un-polpettone-che-fa-da-primo-e-secondo:-meta-fatica-e-lo-mangiano-anche-i-bambini

Per domenica faccio festa, cucino un polpettone che fa da primo e secondo: metà fatica e lo mangiano anche i bambini




Potrebbe piacerti
Articoli correlati